martedì, Dicembre 10, 2019
Un albero per ogni Segratese: in arrivo 36.000 nuove piante

“Ho colto al volo la disponibilità del sindaco Beppe Sala che ha comunicato di voler piantare 3 milioni di alberi entro il 2030 avviando il Piano di Milano per l’ambiente – spiega il sindaco Micheli -. Così ho chiesto e ottenuto per Segrate 36.000 nuovi alberi, ovvero uno per ogni segratese residente. Piante che inizieremo a mettere a dimora già dal prossimo gennaio, cercando la corretta collocazione su aree verdi pubbliche e nei nostri parchi, ma anche nei giardini e nei terreni di associazioni, aziende o privati che ne faranno richiesta. La questione ambientale mai come oggi è prioritaria e deve essere al centro della nostra attenzione. Solo una rivoluzione verde può garantire un futuro ai nostri figli. Per questo sono molto felice che la nostra città sia protagonista e partecipi per prima nel milanese a questa iniziativa ambiziosa ma fondamentale per gli anni a venire”.

Un grande progetto di forestazione urbana che segue iniziative di tutela e salvaguardia del territorio promosse dall’Amministrazione Comunale con l’approvazione nel 2017 del Nuovo Piano di Governo del Territorio (PGT) che ha riportato a verde e servizi un milione di metri quadrati di terreni di Segrate destinati all’urbanizzazone, introducendo norme innovative a favore dell’ambiente.

“Segrate è la Città dei Tre Parchi, e presto lo scriveremo anche sui cartelli stradali di benvenuto agli ingressi della città, ma sarà anche la Città degli alberi e dei boschi – prosegue il sindaco Micheli -. Lanciando la campagna #UnAlberoPerOgniSegratese riaffermiamo con fatti concreti che il verde e le piante sono un elemento essenziale per la qualità della nostra vita, perché ci aiutano a combattere l’inquinamento e i cambiamenti climatici. La nostra determinazione nel preservare golfi e spazi verdi cittadini non verrà mai meno”. Nel corso del 2019 sono stati piantati oltre 1.000 nuovi alberi, messi a dimora nel Centroparco, nel nuovo Parco Megalizzi, nei giardini delle scuole e in altri ambiti della città.

Tags: , ,

0 Commenti

Lascia un commento

Leggi Metropolis

Novembre 2019

Seguici: