lunedì, Febbraio 26, 2024
Teatro gremito per lo spettacolo “Quello che le donne… dicono!”

Ha riscosso un enorme successo lo spettacolo andato in scena domenica sera al Teatro di Bì a Cormano nell’ambito delle manifestazioni per il 25 Novembre – Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. Un teatro gremito in ogni ordine di posti ha accolto con calore l’artista Silvia Smaniotto che accompagnata al pianoforte dal maestro Alessio Nelli ha portato sul palcoscenico cormanese “Quello che le donne… Dicono!”, uno spettacolo di musica e poesia dedicato all’empowerment femminile: nel corso dello show le canzoni si sono alternate alla lettura di poesie interpretate dalla cantante, che vanta varie collaborazioni con artisti famosi tra cui Elisa e Ultimo, vocal coach prima a X Factor, poi a Sanremo dove all’ultimo festival ha accompagnato Mara Sattei, senza dimenticare il ruolo di insegnante di musica nel fortunato docu-reality di Rai 2 Il Collegio.

«Sono convinta che l’unico modo per uscire dall’orrore della violenza, sia attraverso l’educazione per ambo i sessi a partire dai primi anni di vita. Da artista e donna, mi sento in dovere di raccontare storie di successo e di rinascita, per permettere alle ragazze all’ascolto di trovare la forza per reagire a situazioni disagiate e di emancipare le donne del futuro”, dichiara Silvia Smaniotto. L’Amministrazione Comunale cormanese, consapevole dell’alto valore di questo spettacolo sia in termini puramente artistici sia per quanto riguarda il fortissimo impatto emozionale, ha voluto offrire alla cittadinanza una serata in cui le parole smettono di essere slogan e diventano strumento di riflessione, di racconto e di spinta verso una nuova consapevolezza: il teatro già sold out con largo anticipo sulla data e le reazioni del pubblico in sala, all’uscita e sui social testimoniano quanto questa scelta abbia fatto centro e colpito al cuore.

“Siamo consapevoli che educare e costruire una mentalità in cui non ci sia più bisogno di una Giornata contro la violenza sulle donne sia un cammino difficile e certamente non possiamo farcela da soli – dichiarano da piazza Scurati -. Pensiamo però che i piccoli passi concreti, ancora più che gli slogan e i gesti simbolici, contribuiscano ad entrare nella vita di ciascuno di noi seminando la consapevolezza che porterà auspicabilmente frutti buoni per il futuro”.

Durante la serata sono state raccolte donazioni per 757,20€ che, in accordo con Silvia Smaniotto, l’amministrazione ha deciso di devolvere al centro antiviolenza MITTATRON consegnando la somma direttamente alla sua responsabile Giusy Spaghetto, presente allo spettacolo dopo che il giorno precedente aveva preso parte ad un’altra iniziativa nell’ambito del calendario organizzato dal Comune di Cormano in collaborazione appunto con Mittatron e l’associazione Cre-Azione Donne, con un incontro presso la Biblioteca Civica Volonté dal titolo “Nessuna più”.

“La partecipazione della cittadinanza è stata intensa ed è un segnale molto forte di come stia cambiando la sensibilità sul tema della violenza. Siamo grate a tutti coloro che hanno scelto di donare e all’amministrazione che ci ha coinvolte, comprendendo come solo insieme si possano fare dei passi davvero concreti nella lotta alla violenza sulle donne”, ha dichiarato Giusy Spaghetto, accompagnata da alcune operatrici e volontarie di Mittatron.

Le azioni per la Giornata contro la violenza sulle donne proseguono con un ulteriore evento in calendario: giovedì 14 dicembre alle ore 20.30 presso la Sala Consiliare del Comune di Cormano in piazza Scurati 1 si terrà la presentazione del libro “Più o meno tutto bene” di Sara Vidè, già sul palco del convegno ‘Codice rosso, i diritti delle vittime, informare per prevenire’ organizzato la scorsa settimana all’Auditorium ‘Testori’ di Palazzo Lombardia in collaborazione con l’associazione ‘Senza veli sulla lingua’, che sarà protagonista anche a Cormano.

Tags: , , , , ,

0 Commenti

Lascia un commento

Leggi Metropolis

Febbraio 2024

Seguici:

INSTAGRAM

gruppo cap