domenica, 23 Febbraio, 2020

Spazio Giovani Martesana, riparte ad aprile 2018 con una nuova fase, un nuovo coordinatore e nuove motivazioni per continuare ad esserci: il progetto che vede in rete i comuni della Martesana per lo sviluppo di nuove politiche giovanili, ricomincia mettendo un nuovo tassello alla sua storia arrivata proprio quest’anno al 20° compleanno. Ad aprile l’Assessore Tommaso Chiarella e il Responsabile tecnico Roberto Panigatti di Cassina de’ Pecchi, hanno convocato due tavoli politici con i comuni membri. Il primo incontro è stata l’occasione per annunciare l’assegnazione dell’incarico per il nuovo coordinamento (pedagogico e della comunicazione) alla Coop. Sociale La Fucina, pronta a costruire una nuova alleanza tra i diversi attori locali; il secondo momento d’incontro ha visto il gruppo impegnato in una condivisione ec o-progettazione di idee per il ventennale del progetto. I due appuntamenti sono stati condotti dal nuovo coordinatore di SGM, Monica Brotto, presidente della Coop. La Fucina e hanno visto protagonisti i rappresentanti delle politiche giovanili di Vimodrone (Dario Veneroni), Cernusco Sul Naviglio (Ermanno Zacchetti) Gessate (Marianna Calenti), Carugate (Andrea Lamperti), Bussero (Thomas Livraghi), Pessano Con Bornago (Giuliana Di Rito), Cologno Monzese (Simone Rosa) e di Città Metropolitana (Giorgio Mantoan).

Il primo input rivolto al gruppo ha proposto di raccontare i propri territori e individuare nuove motivazioni; il tavolo ha espresso una forte volontà di rendere i giovani protagonisti della propria comunità. Gli incontri sono stati l’occasione per costruire a più mani le basi di un’identità condivisa del progetto Spazio Giovani Martesana. L’ambizione è di arrivare ad essere, un punto di riferimento e di attrazione per le nuove generazioni, attivando politiche giovanili “generative”, dove la condivisione di buone prassi, la messa in rete delle risorse e lo sviluppo di azioni in sinergia con le realtà giovanili, saranno le linee guida per raggiungere questo grande obiettivo.

In merito il capofila del progetto Tommaso Chiarella: “Dopo quasi un anno senza una figura chiave, quale quella del coordinatore pedagogico del progetto, nel ventesimo del nostro anniversario ripartiamo con nuove energie confermando gli stessi obiettivi di sempre. Continueremo, come abbiamo fatto in questi ultimi tre anni a seminare opportunità, mettendo a disposizione dei giovani luoghi fisici e simbolici dove allenare e sviluppare competenze; affinché i giovani, vera risorsa del nostro territorio, possano realizzare e attivare nuovi processi. A nome mio di tutto il progetto SGM desidero congratularmi con Monica Brotto e augurarle un buon lavoro per l’incarico ricevuto, incarico delicato ma sicuramente entusiasmante”. Il primo appuntamento pubblico che vedrà in azione il progetto sarà l’occasione del ventesimo compleanno di SGM in programma il 23 giugno 2018 all’Idroscalo di Milano. Il tavolo è già in prima linea per la progettazione che vedrà coinvolti gli attori dei territori, i giovani, le associazioni e tutti coloro che nel corso di questi anni hanno vissuto la Martesana.

Spazio Giovani Martesana ha una lunga storia, iniziata nata nel 1998, come accordo di programma tra i rappresentanti delle politiche giovanili, per lavorare insieme a tutti gli attori del territorio della Martesana, su interventi e i servizi rivolti ai giovani. Attualmente partecipano al programma: Cassina de’ Pecchi, Bussero, Cambiago, Gessate, Carugate, Cernusco, Segrate, Pessano con Bornago, Vimodrone, Cologno, ATS e Città Metropolitana. Quanto svolto in questi anni ha sempre espresso un forte impegno a rendere i giovani protagonisti dei territori in cui vivono, con azioni in campo: lavorativo, culturale, sportivo, sociale e ambientale. La caratteristica che è rimasta costante nel tempo è la capacità di rinnovarsi, tenendo sempre alta l’attenzione sull’evoluzione e i bisognid elle nuove generazioni.

Tags: , , , , , , , , , ,

0 Commenti

Lascia un commento

Leggi Metropolis

Febbraio 2020

Seguici: