domenica, Agosto 1, 2021
Quarto trimestre 2020: il bilancio delle imprese manifatturiere di Milano, Monza Brianza e Lodi

Nel quarto trimestre 2020 gli indicatori economici proseguono in un lento miglioramento per le imprese manifatturiere di Milano Monza Brianza Lodi, dopo il crollo complessivo nel secondo trimestre dell’anno e una ripresa decisa nel terzo trimestre. Prosegue, anche se più lentamente, la ripresa di produzione, fatturato, commesse acquisite, con intensità diverse tra i territori. Emerge da un’anticipazione dei dati delle analisi congiunturali del quarto trimestre 2020 del Servizio Studi della Camera di Commercio di Milano Monza Brianza Lodi, in occasione oggi della presentazione di Unioncamere Lombardia dei risultati dell’analisi congiunturale del settore manifatturiero.

La situazione nel quarto trimestre per Milano Monza Brianza Lodi. Guardando al fatturato, rispetto al trimestre precedente, le imprese manifatturiere dell’area metropolitana milanese fanno registrare una crescita del 5,8%, a Monza e Brianza di +2,6%, stabile a Lodi. Passando alla produzione, la crescita per l’area milanese si attesta a +2,1% rispetto al trimestre precedente, +3,7% per le imprese brianzole, con un calo di -1,5% per Lodi. I dati tendenziali, rispetto a un anno fa, al quarto trimestre 2019, sono questi: fatturato: Milano -0,9%, Monza e Brianza -1,1% e produzione: Milano -3,7%, Monza e Brianza stabile, Lodi – 2,4%.

L’andamento dell’industria milanese. Gli indicatori congiunturali dell’area metropolitana milanese registrano nei confronti del precedente trimestre una crescita della produzione industriale (+2,1% destagionalizzato), in linea con quanto rilevato in Lombardia (+2,7%). Tale dinamica si è associata nel trimestre ad una crescita del fatturato (+5,8%), che supera nel trend quanto evidenziato in regione (+4,3% destagionalizzato). Mentre riprendono rispetto al trimestre precedente gli ordini esteri ma non quelli interni (+1,4% e -4,7% destagionalizzato). In Lombardia si è assistito ad una crescita della domanda proveniente dal mercato interno (+3,5%) e ad una ripresa maggiore dall’estero (+8,3%). Ancora negativa la variazione tendenziale su base annua, -3,7% per la produzione, in linea con la Lombardia, -2,6%, -0,9% il fatturato totale rispetto al -0,6% lombardo, in calo gli ordini, -1,7% rispetto al +0,5% lombardo.

L’andamento dell’industria di Monza e Brianza.  Nel quarto trimestre 2020, il quadro congiunturale è positivo rispetto al periodo precedente, nella produzione (+3,7% destagionalizzato), in linea per intensità a quanto rilevato in Lombardia (+2,7% destagionalizzato). Simile l’andamento per il fatturato (+2,6% destagionalizzato rispetto a +4,3% lombardo). La ripresa si è manifestata anche in relazione agli ordini, le commesse acquisite nel quarto trimestre 2020 hanno infatti evidenziato una crescita rispetto al trimestre precedente, sia in relazione al mercato estero (+0,8% destagionalizzato, più limitata rispetto al quadro lombardo con +8,3%) che nei confronti della domanda di matrice interna (+4,2% destagionalizzato in linea con +3,5% lombardo). Stabile la variazione tendenziale su base annua, +0,1% per la produzione, rispetto alla Lombardia, -2,6%, -1,1% il fatturato totale rispetto al -0,6% lombardo, tengono gli ordini, +2,2% rispetto al +0,5% lombardo.

L’andamento dell’industria di Lodi. Il focus sulla manifattura dell’area lodigiana mostra il calo della produzione industriale nel trimestre (-1,5%) rispetto alla Lombardia (+2,7%). Segnali confermati dalla dinamica del fatturato, stabile rispetto a +4,3% in Lombardia. Tiene il mercato interno (+1,1% per gli ordini rispetto al +3,5% lombardo), come il mercato estero (+2,6% gli ordini in tre mesi rispetto a +8,3%). In un anno la produzione industriale cala del 2,4%, in linea con il -2,6% lombardo. 

Tags:

0 Commenti

Lascia un commento

Leggi Metropolis

Luglio 2021

Seguici: