giovedì, gennaio 17, 2019
Protezione Civile: consegnati un nuovo pickup e un defibrillatore

Lunedì 7 gennaio, in piazza dei Popoli, alla presenza della sindaca Ivonne Cosciotti, del vicesindaco con delega alla Protezione civile e Polizia locale Saimon Gaiotto, della giunta, del coordinatore della Protezione civile Claudio Dotti e del comandante della Polizia Locale Lorenzo Mastrangelo sono stati consegnati alla Protezione civile un pickup e un defibrillatore, donato dalla famiglia Bacchetta, anch’essa presente alla cerimonia.

«E’ un giorno importante per la nostra città perché ancora una volta possiamo affermare che la solidarietà è una caratteristica dei miei cittadini – ha affermato la sindaca Ivonne Cosciotti, presenziando all’evento –. La famiglia di Massimiliano ha voluto donare in suo ricordo un prezioso strumento a favore della comunità, uno strumento che può dare la vita a chi è in pericolo. Così come i volontari di protezione civile sempre presenti in ogni necessità ci fanno sentire sicuri e aiutati nelle situazioni di emergenza. Questo il segno di una comunità che cresce. E cresce con qualità: alla vigilia del primo anniversario del disastro ferroviario alla stazione di Limito ricordo ancora, con orgoglio, i complimenti ricevuti dalla Prefettura per il lavoro svolto dalla Protezione civile, dalla Polizia locale e da tutti i volontari accorsi il 25 gennaio di un anno fa».

«Si tratta di nuovi strumenti di lavoro che aumentano notevolmente l’operatività della nostra Protezione civile, in particolare negli interventi contro il dissesto idrogeologico, trombe d’aria e le cosiddette “bombe d’acqua”, in cui si è specializzata in questi anni – ha aggiunto Saimon Gaiotto vicesindaco e assessore alla Polizia locale e Protezione civile –. Il defibrillatore, per il quale va un sentito ringraziamento dell’Amministrazione alla famiglia Bacchetta, è un utilissimo presidio sanitario in caso di emergenze, ambito anche questo in cui alcuni volontari della Protezione civile sono stati addestrati».

Il pickup acquistato, al prezzo di 29mila euro, è un Isuzu D-Max Crew Satellite 4×4, completo di verricello e traino. Nei prossimi giorni verrà serigrafato con il logo della Protezione civile e sarà posizionato nel cassone posteriore una torre faro e un baule in metallo, per contenere tutti gli attrezzi necessari agli interventi..

Il defibrillatore, un Philips modello Heartstart completo di accessori, è stato invece donato dalla famiglia Bacchetta al Comune, in ricordo del figlio Massimiliano, volontario della Protezione civile, scomparso nel luglio del 2018, dopo una lunga malattia.

«Massimiliano lo conoscevo da prima della nostra esperienza in Protezione civile, perché giocavamo a pallavolo, io come allenatore e lui da giocatore – ha spiegato commosso il coordinatore della Protezione civile Claudio Dotti –. Entrato in Protezione civile, così come quando giocavamo insieme, Massimiliano si è dimostrato un gran lavoratore, una persona positiva, sempre disponibile. Per noi la sua scomparsa è stata una grande perdita, sia umana e professionale. L’idea defibrillatore è nata da un colloquio che ho avuto con il padre, il signor Alessio, all’indomani della scomparsa di Massimiliano – ha continuato Dotti –. Mi chiese cosa poteva fare per la Protezione civile, perché dal figlio aveva sempre avuto riscontri positivi. Quindi gli proposi l’acquisto di un defibrillatore, anche grazie al fatto che al nostro interno abbiamo un medico chirurgo, il dottor Paganelli, che ci ha spiegato l’importanza di avere uno strumento come questo, per intervenire nei casi di emergenza e pericolo di vita».

Prima della conclusione della cerimonia il comandante Mastrangelo ha ricordato che con il pickup acquistato sale a tre la dotazione di mezzi del Comune tra Polizia locale e Protezione Civile, in grado di muoversi su terreni accidentati e in situazioni di emergenza, per il trasporto di strumentazione speciale e di uomini.  Al comandante ha fatto eco il vicesindaco Gaiotto, che ha annunciato l’intenzione dell’Amministrazione di acquistare un drone, per un controllo ancora più efficace del territorio.

 

Tags: , , , ,

0 Commenti

Lascia un commento

Leggi Metropolis

Dicembre 2018

Seguici: