lunedì, Novembre 29, 2021
Panchine rosse in città contro la violenza sulle donne

In occasione della Giornata Internazionale Contro la Violenza sulle Donne, tre nuove panchine rosse sono state collocate in altrettanti punti della città per testimoniare l’impegno collettivo su un fenomeno che si traduce in cronaca dei nostri giorni.

Le misure in atto per il contenimento del rischio contagio da Covid-19 non hanno consentito inaugurazioni con il coinvolgimento di cittadini, associazioni, Forze dell’Ordine e scolaresche, ma l’Amministrazione Comunale ha voluto comunque lanciare un segnale ‘scoprendo’ le tre panchine rosse in piazza della Resistenza, nel cortile della Biblioteca Tilane, in attesa di collocarla definitivamente in piazza Divina Commedia dopo i lavori di riqualificazione, e piazza De Gasperi.

“Oggi iniziamo un percorso di comunità che proseguiremo inaugurando altre panchine in altri luoghi, portando avanti un progetto a cui hanno contribuito anche consiglieri comunali e assessori e per cui mi sento di ringraziare particolarmente la nutrita rappresentanza femminile”, ha sottolineato Michela Scorta, Assessore ai Diritti Civili.

Paderno Dugnano è una città policentrica e per questo abbiamo previsto una panchina rossa in ogni quartiere, per ricordare quanto centrale siano l’attenzione e l’impegno che ognuno di noi deve porre per l’eliminazione della violenza contro le donne. Dobbiamo sentirlo come un dovere quotidiano e non solo come una buona intenzione dal significato celebrativo in occasione del 25 novembre – ha aggiunto l’Assessore Scorta – No alla violenza contro le donne: è un impegno delle Istituzioni, è un dovere per tutti coloro che sono chiamati a tutelare la nostra sicurezza, è servizio civico di una straordinaria rete di associazioni e gruppi di volontariato che annoverano tanti e bravi specialisti che desidero ringraziare perché donano il loro sapere a chi ha bisogno di essere accolta, assistita, sostenuta, incoraggiata, a volte semplicemente ascoltata. Il nostro no alla violenza contro le donne deve essere soprattutto un abito morale da indossare ogni giorno e in ogni momento della nostra vita. Non è una campagna di genere, non è uno schierarsi tra parti contrapposte. Quelle panchine rosse che vedremo attraversando più luoghi della nostra città, saranno lì a ricordarcelo, a rinnovarci un dovere che dobbiamo sentire nostro, a spronarci all’attenzione perché  nessuna donna sia vittima di violenza, né alcun bambino ne sia involontario testimone”.

Su ogni panchina rossa è stata collocata anche una targhetta che riporta il numero verde 1522 collegato al centro antiviolenza e stalking. Il Sindaco Ezio Casati ha partecipato alla campagna di sensibilizzazione lanciando un appello: “Non rimaniamo indifferenti”.

Tags: , ,

0 Commenti

Lascia un commento

Leggi Metropolis

Novembre 2021

Seguici:

INSTAGRAM