domenica, Agosto 25, 2019
Nuovo look per le mense scolastiche busseresi

Novità in arrivo per gli alunni e le famiglie della scuola primaria e secondaria dell’Istituto Comprensivo “Monte Grappa” e del nido di Viale Europa. A partire da lunedì 12 novembre i circa 550 pasti giornalieri saranno somministrati in locali riqualificati e con nuove e più moderne attrezzature. L’intervento del valore complessivo di 200 000 euro, sarà finanziato dall’azienda “Vivenda Spa” nell’ambito delle attività migliorative proposte in fase di aggiudicazione del nuovo
servizio di ristorazione scolastica, erogato dal 17 febbraio 2018. “Un notevole passo in avanti dopo pochi mesi dall’affidamento del servizio – ha dichiarato soddisfatto il Sindaco Curzio Rusnati- che segna un nuovo corso nella gestione della filiera dei ruoli e delle relazioni, anche grazie alla capacità e al buonsenso degli interlocutori, che ha portato l’azienda ad erogare questa offerta migliorativa nel primissimo periodo di gestione, segno questo di professionalità e di rispetto dell’impegno assunto con l’amministrazione e con l’utenza scolastica”.

Nello specifico, oltre a pareti ritinteggiate e all’installazione di nuove porte e zanzariere, gli ambienti sono stati dotati di pannelli fonoassorbenti, al fine di rendere sempre più confortevole il momento del pasto come valore educativo e di socializzazione degli alunni. Dal punto di vista delle strutture invece, è stata completamente riqualificata la linea self, con nuovi forni, celle frigorifere, 4 nuovi fuochi e l’acquisto di materiali, utensili e nuove attrezzature, che porterà i centri cottura ad una capacità produttiva potenziale di circa 2000 pasti al giorno.

“L’importante investimento della Vivenda Spa – ha spiegato Enzo Dimatteo, direttore di produzione Area Nord per la Vivenda Spa, società del Gruppo La Cascina – ha consentito di rinnovare tutti i locali da noi gestiti a Bussero, e di trasformarli in punti di eccellenza in cui si respira efficienza anche grazie all’uso delle nuove tecnologie. Il nostro primario interesse – ha sottolineato Dimatteo – sono la salute dei bambini e le condizioni lavorative dei dipendenti: da una parte abbiamo elevato ancora di più gli standard qualitativi del servizio che si basa su prodotti bio e a filiera corta; dall’altra abbiamo rigenerato l’ambiente lavorativo grazie a
interventi mirati che hanno coinvolto la struttura e le attrezzature, oggi all’avanguardia”. “A noi tutti – conclude il dirigente della Cascina – sta a cuore il benessere psicofisico delle nuove generazioni e dei nostri dipendenti”.

Tags: , ,

0 Commenti

Lascia un commento

Leggi Metropolis

Luglio 2019

Seguici: