domenica, Agosto 25, 2019
Lombardia, cresce l’export di prodotti legati al turismo, 1,8 miliardi nei primi tre mesi del 2019

Lombardia, cresce l’export di prodotti legati al turismo, 1,8 miliardi nei primi tre mesi del 2019 + 5,8% su 10 miliardi in Italia, +5,5%. Dal food al vino, dalle biciclette alle barche, dagli articoli sportivi ai prodotti fotografici fino ai prodotti delle attività artistiche, di intrattenimento e divertimento. Dal food al vino, dalle biciclette alle barche, dagli articoli sportivi ai prodotti fotografici fino ai prodotti delle attività artistiche, di intrattenimento e divertimento. Prima Milano con 481 milioni, +7% in un anno, con Bergamo (269 milioni, +13%), Brescia e Mantova con 159 milioni, rispettivamente +8% e +3%, Cremona con 155 milioni, +13%. Vanno in Europa (1,3 miliardi), America (202 milioni), Asia (145 milioni).

Il 24 luglio si è tenuta la maratona del business per 50 imprese lombarde. Grazie a InBuyer 100 incontri b2b con 8 buyer esteri. Opportunità sui mercati europei, Russia, Medio e Estremo Oriente. I settori. Si tratta di 344 milioni di altri prodotti alimentari, latte e formaggi con 309 milioni, vini con 280 milioni, biciclette e moto con 194 milioni, carni e prodotti da forno, ognuno con oltre 150 milioni, frutta e pesce con circa 50 milioni, barche per 40 milioni, articoli sportivi per 27 milioni, prodotti per attività artistiche e l’intrattenimento per 21 milioni.

La maratona del business si inserisce all’interno del progetto Inbuyer e coinvolge 34 imprese lombarde del settore turismo che incontrano 8 buyer esteri provenienti da Germania Svizzera, Stati Uniti, India. “Tra i nostri obiettivi – spiega Alessandro Gelli Direttore di Promos Italia – c’è anche il supporto allo sviluppo internazionale del settore turistico lombardo e italiano e grazie a questi incontri mirati aiutiamo le imprese di settore a proporre i loro pacchetti turistici a tour operator internazionali realmente interessati alla destinazione Lombardia”.

“Ha dichiarato Valeria Gerli, membro di giunta della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi: “Puntiamo sui mercati internazionali: il turismo è uno dei settori trainanti per la nostra economia. I dati ci dicono che siamo sempre più meta di turisti italiani e stranieri e occorre proseguire in questo trend. Grazie a questi incontri di business mirati, cerchiamo di far emergere le possibilità di offerte turistiche e culturali che possono rappresentare una importante novità per rafforzare il settore. In molti di questi incontri che abbiamo organizzato, ci sono anche le guide turistiche che illustrano e spiegano”. Inbuyer alla quinta edizione. L’iniziativa riguarda l’accoglienza di operatori economici esteri selezionati con l’obiettivo di favorire il processo di internazionalizzazione delle Pmi lombarde attraverso incontri di business.

Promos Italia, in collaborazione con Unioncamere Lombardia, Sistema Camerale Lombardo, Regione Lombardia, le Camere di commercio di Genova, Milano Monza Brianza Lodi, Modena, Ravenna, Udine e Banca Popolare di Sondrio organizza un programma di attività per il 2019 che prevede circa 2500 incontri b2b nel corso di 45 appuntamenti in Italia che si stima coinvolgeranno più di 800 imprese. Grazie a InBuyer, le imprese italiane possono incontrare circa 200 buyer selezionati provenienti da paesi di tutto il mondo, tra questi: Belgio, Danimarca, Francia, Germania, Gran Bretagna, Norvegia, Polonia, Portogallo, Svizzera, Cina, Corea del Sud, Giappone, Indonesia, Israele, Russia, Singapore, Turchia, Canada, Usa, Bahrein, Emirati Arabi Uniti, Kuwait, Oman e Marocco. Al progetto possono aderire imprese dei settori: alimentare, moda, cosmetica, beni strumentali, arredo, costruzioni-edilizia, packaging, energia, turismo e nautica. Il progetto è destinato a piccole e medie imprese di produzione che abbiano potenzialità di interazione con i buyer esteri.

Tags: , , , ,

0 Commenti

Lascia un commento

Leggi Metropolis

Luglio 2019

Seguici: