venerdì, Luglio 19, 2019
Lombardia: 66mila imprese al servizio del Natale, 347mila addetti e 1,5 miliardi di business

E per i mercatini di Natale, sono 21mila le imprese coinvolte in Lombardia

Dalla pasticceria fresca allo spumante, dai gioielli ai giocattoli, dai cosmetici alle piante, dal catering ai tour operator, sono 66 mila le imprese dei settori legati al Natale in Lombardia, il 14% nazionale (473 mila). Stabile il settore in Lombardia (+0,2%), che cresce +1% in Italia, con quasi 5 mila imprese in più nel confronto 2017-2018. Hanno un business mensile di circa 1,5 miliardi in regione, di cui circa un miliardo di affari a Milano, su circa 5 miliardi in Italia. Emerge da un’elaborazione della Camera di Commercio di Milano Monza Brianza Lodi sui dati del Registro Imprese relativi al terzo trimestre 2018. Gli addetti del settore in Lombardia sono 347 mila su 1,8 milioni in Italia (pari al 19%). Poi Veneto (187 mila), Emilia Romagna (185 mila), Lazio (171 mila). Principali settori del Natale (con oltre mille imprese in Lombardia) sono: attività di ristorazione, con oltre 51 mila imprese in regione e circa 338 mila in Italia; alloggi con oltre 4 mila imprese su 53 mila in Italia; tour operatore e agenzie viaggia con 2,4 mila posizioni su 16 mila in Italia; commercio di fiori e piante con quasi 2 mila imprese su 14 mila nazionali; gioiellerie con 1,7 mila imprese su 13 mila; profumerie con 1,4 mila imprese su 14 mila.

I settori che crescono di più sono: produzione di pasticceria fresca (+8,2% in Italia, +6,4% in Lombardia), alloggi (+4,6% in Italia, +3,5% in Lombardia), tour operator (+2,2% e +1,7%). In Lombardia incremento maggiore per produzione di pasticceria fresca (+6,4%) e alloggi (+3,5%). Lombardia per provincia: prima Milano Monza Brianza Lodi con quasi 30 mila imprese (45% del totale regionale), poi Brescia con oltre 9 mila, Bergamo con 7 mila, Varese con 5 mila. Incremento delle imprese rispetto al 2017 per Milano Monza Brianza Lodi, Como e Lecco; in calo Mantova, Varese e Cremona. Per addetti prima Milano Monza Brianza Lodi con 193 mila (55% degli addetti regionali), poi Brescia con 41 mila, Bergamo con 31 mila, Varese con 21 mila, Como con 16 mila.

Venendo al dato italiano: prima per numero di imprese Roma con 41 mila imprese, a seguire Milano Monza Brianza Lodi (30 mila), Napoli con 25 mila, Torino con 16 mila, Salerno e Bari con 10 mila, Brescia con 9 mila, Venezia e Firenze con 8 mila. Su base regionale la Lombardia primeggia con 66 mila imprese, a seguire Lazio (52 mila), Campania (47 mila), Veneto (36 mila). A livello nazionale incrementi maggiori nel numero delle imprese rispetto al 2017 si sono registrati in Sicilia (+3%), Sardegna (+2,2%), Puglia (+1,9%). Per addetti prime Milano (193 mila), Roma (137 mila), Napoli (71 mila), Torino (54 mila), Venezia (46 mila), Bolzano (44 mila). Su circa 1,8 milioni di addetti totali in Italia, la Lombardia copre il 19%, poi ci sono Veneto (187 mila), Emilia Romagna (185 mila) e Lazio (171 mila).

IL BUSINESS DEI MERCATINI DI NATALE – Oggetti da regalo, lavorazione artistica di marmo, pietre, ceramica e vetro, bigiotteria e gioielleria, orologi, prodotti tessili ma anche casalinghi, arredamento e cosmetici: sono quasi 21mila, al terzo trimestre 2018, le attività di artigiani e ambulanti di prodotti artistici presenti in Lombardia e legate ai mercatini di Natale di questi giorni, il 12,5% del totale italiano. Gli ambulanti sono più di 16mila, concentrati maggiormente nella vendita di tessuti, abbigliamento e calzature (nel complesso 8.400 imprese) e nel commercio al dettaglio ambulante di chincaglieria e bigiotteria (1.900), si contano quasi 1.800 sarti e circa 1.300 designers in tutta la Lombardia. Nei settori dell’artigianato artistico lombardo a crescere di più sono le attività di design di moda e design industriale, +5,2% in un anno e le attività di fabbricazione di strumenti musicali, +3% in un anno. Emerge da un’elaborazione della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi su dati registro imprese al terzo trimestre 2018 e 2017.

Ha dichiarato Marco Accornero, membro di giunta della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi: “Queste festività ci offrono dei mercatini natalizi ricchi di offerte interessanti in un ambiente piacevole e festoso. Oltre a essere una occasione di business per le imprese, rappresentano un’opportunità per farci entrare nell’atmosfera delle feste”. Gli fa eco Vincenzo Mamoli, membro di giunta della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi: “Il saper fare artigiano diventa sempre più protagonista dei tradizionali mercatini natalizi. Questi pezzi unici realizzati con cura e creatività saranno protagonisti dei regali di questo Natale”.

In Italia sono quasi 167mila le imprese nei mercatini: prima Napoli con 14.865 imprese (+0,7%), poi Roma (10.501, +1,1%) e Milano (9.119), seguite da Caserta (6.118, +0,8%), Torino (5.196), Palermo (5.109), Salerno (4.641). In crescita le attività italiane di design di moda e industriale, la fabbricazione di strumenti musicali e la sartoria. Rispetto al terzo trimestre 2017, tra i settori che crescono maggiormente in regione ci sono le attività di design (+ 3,4%), la fabbricazione di strumenti musicali (+1,7%), la sartoria e confezione su misura di abbigliamento esterno (+1,5%). In Lombardia, per provincia. Milano pesa per il 44% del settore, Brescia e Bergamo il 10% circa e Monza l’8%%. In crescita Sondrio (+2,3%).

Tags: , , ,

0 Commenti

Lascia un commento

Leggi Metropolis

Luglio 2019

Seguici: