giovedì, Giugno 13, 2024
Le Farmacie Comunali di Bresso hanno presentato la Relazione di Mandato 2018-2023

Presso Oxy.gen Zambon, si è tenuto l’incontro organizzato dalle Farmacie Comunali per la presentazione della Relazione di Mandato 2018-2023. L’incontro è stato introdotto da una relazione del Direttore Generale, Stefano Del Missier, che ha voluto non solo sottolineare i risultati di 5 anni di lavoro, ma anche tracciare gli scenari in cui le Farmacie Comunali si dovranno collocare. “Una Farmacia Comunale – ha sottolineato – non è il negozio dove si comprano le medicine: il mondo sta cambiando e noi dobbiamo essere anche attività di servizio, un punto di primo consiglio, un punto nevralgico per l’attività del territorio”. Il DG ha proseguito indicando i nuovi spazi di responsabilità che dovranno essere assunti: le nuove forme di dispensazione del farmaco, diventare presidi di salute attraverso le tecnologie digitali, fare rete con altre aziende di farmacie municipalizzate, per non farsi trovare impreparati in un mercato in profondo cambiamento.

Il Sindaco di Bresso, Simone Cairo, ha espresso i ringraziamenti di tutta l’Amministrazione per il lavoro svolto in questi 5 anni con impegno e passione verso l’azienda, composta dal settore farmacie e dalle Scuole Civiche; un lavoro svolto in anni molto difficili per la crisi sanitaria. Cairo ha poi sottolineato che l’utile realizzato dall’Azienda, superiore a tutte le aspettative, ha dato un contributo importante al rispetto del piano di rientro dal disavanzo del Comune; senza questo risultato l’Ente non avrebbe potuto rispettare i vincoli concordati. “Non abbiamo tagliato servizi del Comune, non abbiamo aumentato tariffe in questi anni, anche grazie al contributo che ogni anno è stato raggiunto dall’Azienda e dal vostro risultato straordinario”.

Il Sindaco ha poi auspicato che il futuro utile aziendale non solo continui ad essere prodotto dall’Azienda ma che possa sempre essere destinato ai servizi per i cittadini e il territorio, comunicandolo con opportune campagne informative. “La collaborazione tra Amministrazione e Azienda continuerà, nei prossimi mesi verrà definito il nuovo contratto di servizio e sarà l’occasione per condividere impegni ed obiettivi per i prossimi 5 anni dando attuazione a quanto è contenuto nel programma di mandato”,

Il Presidente di ASFMC, Pietro Oriani, ha ricordato gli inizi del lavoro del consiglio di amministrazione, entrato in carica in una situazione in cui, a livello istituzionale, c’erano problemi di rapporti non sereni, e con le Scuole Civiche da poco assegnate alla Multiservizi. “Da questa situazione di difficoltà è stata colta l’opportunità per cambiare qualcosa: il cambiamento è stato proprio quello di puntare su una figura di direttore che avesse un’esperienza manageriale. C’è stata una presa di posizione forte per arrivare a certe scelte e quindi, al di là della scelta della persona, l’altra scelta strategica è stata quella di allargare l’orizzonte che ci ha portato a conoscere una realtà che era più evoluta della nostra”.

Oriani ha ricordato che appena iniziato questo cambiamento, ci sia stato il Covid, un evento tragico a livello mondiale, che è stata però un’opportunità ulteriore per fornire ancora più servizi alla cittadinanza, “per stringere ulteriormente i rapporti con la Comunità, col Comune, con le altre realtà territoriali, per dare un servizio sempre migliore. Le nostre Farmacie durante tutto il periodo del Covid sono sempre state aperte, hanno sempre lavorato”. Oriani ha poi ricordato la difficoltà delle Scuole Civiche che sono state pesantemente penalizzate dal Covid. Nonostante questo, il consiglio di amministrazione ha dato un impulso ulteriore, sostenendo le Scuole Civiche con degli interventi che le migliorassero.

Infine, il Presidente ha concluso dicendo che “il CDA ha portato ASFMC ad essere un’azienda sana e pronta ad affrontare nuove opportunità e nuove sfide. Il merito del consiglio di amministrazione è stato quello di cercare di mettere le persone nella condizione migliore per lavorare; il lavoro l’hanno fatto i lavoratori, quindi il merito va dato a loro”.

Tags: , , , , ,

0 Commenti

Lascia un commento

Leggi Metropolis

Giugno 2024

Seguici:

INSTAGRAM

gruppo cap
elezioni 2024