venerdì, Dicembre 6, 2019
La Polizia Locale di Cernusco fa il punto sull’attività del 2018

Nuove tecnologie e strumenti all’avanguardia che supportano l’attività classica ma sempre importante e quanto mai fondamentale degli agenti sul campo: anche quest’anno i festeggiamenti di San Sebastiano, patrono della Polizia Locale, sono stati occasione per presentare il bilancio dell’attività svolta nel corso del 2018 e per premiare gli ­­­agenti che si sono distinti in servizio. “La Festa di San Sebastiano è da sempre occasione per guardare i numeri di un anno di lavoro, che anche quest’anno si confermano essere positivi e proficui – ha detto il Sindaco Ermanno Zacchetti in occasione delle celebrazioni, avvenute ieri in sala Consigliare -. Un ringraziamento particolare lo rivolgo al comandante Silverio Pavesi per la gestione del personale appartenente al corpo oltre ai risultati ottenuti nel corso dell’ultimo anno. Dietro ad essi mi preme sottolineare che ci sono però persone che realizzano questi numeri, persone che lavorano con una determinazione e una passione che ho avuto modo di sperimentare personalmente anche in occasione di delicate operazioni avvenute proprio in questi giorni. Festeggiare quest’anno il santo patrono della Polizia locale nell’aula consigliare penso sia anche un modo per rinfrancare e confermare il forte legame con la città del corpo di Polizia locale, inserito all’interno della complessa macchina comunale che ogni giorno si muove in modo coordinato per rispondere a esigenze e bisogni dei cittadini”.

Tra i dati più significativi: la costante diminuzioni di incidenti, che quest’anno registra un dato tra i più bassi degli ultimi dieci anni, l’incremento e il continuo investimento nella dotazione tecnologica di ultima generazione che ha visto nell’ultimo anno un considerevole incremento del numero di telecamere attive sul territorio, che saranno ulteriormente aumentate; la conferma di progetti specifici per il controllo del territorio come ‘Cernusco Sicura 2018’ che ha visto in campo una serie di azioni diverse che insieme hanno raggiunto l’obiettivo finale di rendere la città più sicura ma soprattutto di portare avanti una forte azione di prevenzione.

“La constatazione del perdurare del trend positivo dei risultati conseguiti che ormai si mantiene ininterrotto da quasi dieci anni, conferma che la strada percorsa fino a qui è quella giusta – sottolinea il Comandante della Polizia locale Silverio Pavesi -. Questo grazie a un mix di fattori quali il costante impegno e proattività nell’operare da parte delle donne e degli uomini della Polizia locale insieme all’incremento tecnologico della strumentazione in dotazione e messa a disposizione grazie agli investimenti dell’amministrazione comunale. La tecnologia è oggi di grande aiuto, ma preme sottolineare quanto ancora oggi sia fondamentale il rapporto tra agente di Polizia locale e cittadino, il quale riconosce nella divisa una rappresentazione dell’Ente pubblico a cui affidarsi in caso di bisogno. Un rapporto che spesso viene rappresentato solo nella sua accezione negativa ma che invece necessita di una maggiore valorizzazione proprio in virtù dell’importante attività di prossimità svolta”.

I DATI PIU’ SIGNIFICATIVI DEL 2018 DELL’ATTIVITA’ DELLA POLIZIA LOCALE

Incidenti Stradali: nel 2018 sono stati rilevati 111 sinistri contro i 130 del 2017 (nel 2009 erano 215). Il dato di quest’anno risulta essere il più basso degli ultimi dieci anni, segno che l’azione dei controlli della Polizia Locale insieme alle modifiche sulla viabilità hanno dato i loro frutti. Degli 111 sinistri registrati, 71 sono stati con feriti, 38 senza feriti e nessun mortale. Confermato il trend degli altri anni sulle cause degli incidenti: gli scontri frontali o laterali (43) e i tamponamenti (33) insieme rappresentano il 69% delle cause dei sinistri registrati. La Sp121 e la ex ss11 Padana Superiore si confermano essere le due strade con più incidenti registrati (rispettivamente 19 e 17), segue poi via Verdi con 10 incidenti e via Cavour con 7. Rispetto allo scorso anno, migliora la situazione in viale Assunta, che ha più che dimezzato il numero di sinistri passando da 8 a 3: ricordiamo che la strada era stata interessata per quasi tutto il 2017 dagli interventi di riqualificazione e che nel 2018, una volta conclusi, hanno permesso di migliorare non solo la viabilità ma anche la sicurezza della via. Alcune curiosità: il numero maggiori di incidenti avvengono con tempo sereno (81 su su 111); il giorno della settimana in cui vi sono più sinistri si conferma anche quest’anno il mercoledì (28) seguito dal martedì (22) e dal lunedì (20); i due mesi dell’anno in cui si sono registrati più sinistri sono stati giugno (13) e aprile (12); la nazionalità delle persone coinvolte nei sinistri è prevalentemente italiana (244 persone su 292 totali) e sono nella maggior parte uomini (65%), dato cresciuto rispetto al 2017 (58%).

Violazioni: nel 2018 sono state rilevate 30.625 sanzioni (nel 2017 erano state 31.826). I punti decurtati dalle patenti dei soggetti sanzionati, sono stati in tutto 5.667 contro i 4.834 del 2017. I dati di entrambi confermano il trend di questi ultmi anni. Nell’attività di rilevazione delle infrazioni, particolarmente importante si conferma essere il contributo del sistema di controllo dei varchi di accesso alla città e di videosorveglianza sul territorio che sono stati implementati proprio nel corso dell’ultimo anno. In totale oggi sono circa un centinaio le telecamere attive, 8 per il controllo degli accessi in Ztl, una settantina per la videosorveglianza e 16 poste in punti periferici di recente installazione a cui si sommeranno a breve altri dispositivi nella zona di Ronco. L’incrocio dei dati tra le rilevazioni effettuate sulle targhe dalle telecamere e il sistema ‘Targa-System’ in dotazione alla Polizia Locale, che permette in tempo reale di rilevare se il veicolo circola regolarmente (cioé se è rubato o sprovvisto di assicurazione o revisione), ha contribuito a un maggiore controllo e quindi riscontrare 366 violazioni.

Attività di polizia amministrativa: Nel corso del 2018 sono state in tutto un’ottantina le ispezioni  che hanno riguardato l’ambito commerciale ed edilizio, il commercio su aree pubbliche, l’ecologia e i pubblici esercizi. Particolarmente intensa quest’anno l’attività che ha riguardato il servizio di prossimità svolto da due agenti nell’ambito delle aree intorno ai caseggiati comunali e Aler, con 36 servizi effettuati per un totale di 108 ore che hanno permesso di segnalare agli uffici competenti eventuali criticità. Ricordiamo inoltre l’attività portata avanti insieme ad Aler, con la quale l’amministrazione comunale ha sottoscritto un protocollo per la rimozione di veicoli in stato di abbandono. Proprio grazie all’attività di rilevazione della Polizia Locale nei primi sei mesi di attività sono stati individuati 21 veicoli in stato di abbandono nei due parcheggi che affacciano sulle case Aler di via Fontanile e via Don Sturzo.

Attività di educazione stradale: anche nel 2018 si sono confermati i laboratori e gli interventi proposti dall’Amministrazione comunale e dalla Polizia Locale per sensibilizzare studenti e cittadini sui temi dell’educazione stradale e del rispetto dell’ambiente favorendo la mobilità sostenibile. Il progetto ‘StradaFacendo’ ha coinvolto oltre 650 studenti in attività formative e in due giornate di ‘prova sul campo’ con minicar. Nell’ambito della Settimana Europea della Mobilità Sostenibile, gli agenti sono stati impegnanti per sette giorni in attività di sensibilizzazione all’ingresso delle scuole primarie e secondarie incontrando circa 1250 studenti. Nel 2019 la Polizia locale entrerà per la prima volta anche nelle scuole superiori grazie a un progetto portato avanti in collaborazione con le dirigenze scolastiche e promosso dall’assessorato all’Educazione.

Protezione Civile: anche nel 2018 si conferma l’importanza dell’attività della sezione di Protezione civile di Cernusco sul Naviglio, che oggi conta 36 volontari suddivisi in 6 diverse squadre specializzate in ambiti diversi (idrogeologica, logistica, motoseghe, disinfestazione, attività scolastiche, e squadra radio). Impegnati in servizi che vanno dall’assistenza eventi a interventi operativi sul territorio fino alla formazione nelle scuole e prevenzione rischi, i volontari hanno prestato nel 2018 oltre 3300 ore di servizio. La missione del 2019 sarà quella di aumentare il numero di volontari attraverso un coinvolgimento maggiore della cittadinanza.

 

CONFERIMENTO DEI NUOVI DISTINTIVI, RICONOSCIMENTI DI ANZIANITÁ E MERITO

Riconoscimenti per anzianità di servizio

Per i 20 anni di servizio: il sovrintendente Marco Bianchi e sovrintendente Giuseppe Ghezzi.

Per i 25 anni di servizio: il sovrintendente Silvana Macrì, il sovrintendente Antonella Falco, il vice commissario Massimo Brambilla, il vice commissario Massimo Paris.

Consegnati elogi del Comandate conferiti dal Sindaco a:

Sovrintendente Massimo Brambilla, assistente scelto Alba Stillitano per l’operazione di salvataggio di una persona vittima di un malore rimasta chiusa in casa e da loro liberata, permettendo l’arrivo dei soccorsi

Agente scelto Manuela Nasso, agente scelto Christian Di Paolo e vice commissario Sergio Giordano per aver fermato e arrestato uno straniero armato che stavano tentando un’aggressione con arma bianca

Agente scelto Manuela Nasso e vice commissario Adamoli Velasco per aver contribuito in modo decisivo attraverso le loro indagini a individuare l’uomo che nei giorni scorsi ha investito un ciclista provocandone la morte senza fermarsi a prestare soccorso

Attestato di ringraziamento del Sindaco al vice commissario Laura Titone “per la professionalità, l’impegno, la dedizione e l’adattamento dimostrato nello svolgimento dell’attività lavorativa”

 

Tags: , ,

0 Commenti

Lascia un commento

Leggi Metropolis

Novembre 2019

Seguici: