venerdì, Luglio 19, 2019
In una sala consiliare gremita presentato alla città il Bilancio Partecipativo DECIDILO TU

Lunedì sera ottobre, di fronte a una sala consiliare gremita e in un clima di interesse e partecipazione, l’Amministrazione comunale di Pioltello ha illustrato alla città il percorso di DECIDILO TU, il Bilancio Partecipativo che coinvolgerà la città fino al marzo prossimo, quando i cittadini voteranno i progetti da finanziare con i 300mila euro messi a disposizione dal Consiglio comunale. Presenti in sala, oltre i cittadini e i rappresentanti di molte associazioni, anche diversi dipendenti e dirigenti comunali, a dimostrazione di come l’obiettivo di «accorciare con la concretezza del fare le distanze tra pubblica amministrazione e cittadini» sottolineato più volte dalla sindaca Ivonne Cosciotti, sia condiviso da tutto l’ente. La serata si è aperta con la proiezione di una serie di mini interviste sul Bilancio Partecipativo. Un primo gruppo di potenziali partecipanti – il vicesindaco Saimon Gaiotto ha già incontrato oltre 50 tra associazioni, parrocchie, società sportive e gruppi spontanei di cittadini – ai quali è stato presentato il Bilancio Partecipativo e, in alcuni casi, dati i primi suggerimenti per la costruzione delle proposte.

Proprio il sostegno alla progettazione è stato uno dei temi su cui si è soffermato il vicesindaco, «per presentare le proposte non è necessario essere architetti o ingegneri, né esperti di pubblica amministrazione – ha sottolineato Gaiotto –: è sufficiente avere un’idea, illustrarne lo spirito e gli obiettivi. La fattibilità e i costi di massima potranno essere approfonditi sia prima della presentazione, con l’ausilio del sito, della giunta e degli uffici comunali, sia dopo, nel caso il progetto presentato abbia le adesioni sufficienti per entrare a far parte dei gruppi di progetti che la città voterà a marzo». Sempre il vicesindaco ha anche tenuto a spiegare come le opere da realizzare o i beni che i cittadini decideranno di acquistare, potranno essere subito disponibili, poiché il Consiglio comunale, che ha votato all’unanimità il regolamento, ha deciso di inserire i 300mila euro stanziati in un capitolo di bilancio che sarà approvato entro aprile dell’anno prossimo. Prima del vicesindaco è intervenuta la sindaca Ivonne Cosciotti che, oltre a sottolineare lo spirito di trasparenza e partecipazione che guida il Bilancio Partecipativo, ha invitato i cittadini presenti a “fare rete”: «Il mio consiglio è di presentare progetti il più possibile condivisi tra associazioni, in modo che possano soddisfare più esigenze, quindi raccogliere il più alto numero di adesioni e presentarsi con più forza alla città. Un altro consiglio che mi sento di dare è di pensare in grande – ha concluso la sindaca – le risorse a disposizione non sono poche ed è possibile lasciare alla città beni e realizzazioni importanti».

Ora la palla passa ai cittadini, che stanno presentando le prime proposte. Fino a fine ottobre continueranno le presentazioni (sabato 21 la giunta e un gruppo di consiglieri comunali saranno in piazza del mercato a illustrare Decidilo Tu). Da novembre a prima di Natale le proposte potranno essere presentate in Comune o nei già oltre venti Partecipa point allestiti in città e saranno pubblicate sul sito www.decidilotu.it. A gennaio passeranno una verifica tecnica e le prime 10 per ognuna delle tre aree tematiche – Scuola; Ambiente e Mobilità; Cultura, Welfare e Sport – che avranno raccolto più adesioni andranno al voto. «E le proposte che non passeranno la selezione che fine faranno?» ha chiesto un cittadino a fine serata. «Ne terremo conto di sicuro nei prossimi piani delle opere, saremmo dei pazzi a non farlo – hanno rassicurato all’unisono la sindaca Cosciotti e il vicesindaco Gaiotto – ma non rassegnatevi, tutte le buone idee hanno la possibilità di farcela».

Tags: , , , ,

0 Commenti

Lascia un commento

Leggi Metropolis

Luglio 2019

Seguici: