lunedì, dicembre 10, 2018

Il Consiglio di Amministrazione di BCC Milano ha approvato la bozza di Bilancio 2017, che registra un utile netto di 2,57 milioni di euro. Un risultato ampiamente superiore alle previsioni, che premia la nuova Banca nata il 1° luglio 2017 dalla fusione di BCC Carugate e Inzago e BCC Sesto San Giovanni. «Siamo molto soddisfatti per questo risultato che certifica il nostro impegno quotidiano – commenta Giorgio Beretta, Direttore Generale della Banca – L’utile conseguito non ci sorprende e conferma anche la qualità dell’operazione compiuta che ha dato vita alla nuova Banca Cooperativa di Milano». Dal punto di vista patrimoniale BCC Milano si attesta tra gli istituti bancari cooperativi più solidi a livello nazionale e regionale, con un patrimonio netto di 281 milioni di euro. Una cifra che consente di mantenere l’indice di solidità CET 1 intorno al 18%, nettamente al di sopra dei limiti minimi fissati dalla normativa (6,3%) e della media espressa dal Sistema bancario (12,5%).

«Abbiamo sempre riservato grande attenzione alla patrimonializzazione della nostra Banca come garanzia di continuità per Soci e Clienti. Grazie alla nostra solidità – afferma Giuseppe Maino, Presidente di BCC Milano e Vice Presidente di ICCREA Banca – nel 2018 entreremo a far parte del Gruppo Bancario ICCREA con le carte in regola per mantenere il massimo dell’autonomia prevista dalla Legge e per proporci al suo interno come protagonisti del nuovo corso». I risultati lusinghieri derivano da una crescita del margine d’interesse (+16%) che si è attestato a 39,44 milioni di euro e del margine di intermediazione (+12%) che ha superato i 64 milioni di euro. Ancora migliori i risultati conseguiti in termini di volumi intermediati: la raccolta totale ha raggiunto i 3,35 miliardi registrando una crescita del 35%, mentre gli impieghi netti si sono attestati a 1,64 miliardi con un incremento superiore al 40%. Il Bilancio d’Esercizio sarà adesso sottoposto all’approvazione dell’Assemblea Generale dei Soci che si svolgerà il prossimo 8 aprile e sarà chiamata anche ad approvare l’incorporazione di Credicoop Cernusco sul Naviglio. Una nuova operazione di fusione che darà corpo alla prima BCC della Lombardia per patrimonio e volumi intermediati, completando un processo di consolidamento territoriale costruito con coerenza e costanza negli ultimi anni.

Tags: , , ,

0 Commenti

Lascia un commento

Leggi Metropolis

Novembre 2018

Seguici: