lunedì, Dicembre 9, 2019
Il 5 ottobre Industria Scenica presenta la nuova programmazione

Il 5 ottobre, a partire dalle ore 20:00, Industria Scenica presenterà la nuova programmazione 2018/2019 di eventi e progetti. Dal 2012 la Cooperativa Sociale Onlus elabora e realizza percorsi che integrano le arti performative con il sociale, la formazione con lo sviluppo personale e ricreativo del singolo e della collettività. Mantenendo questa sua natura eclettica, dall’anno scorso Industria Scenica ha avviato un processo di modernizzazione dei suoi strumenti di comunicazione, che verranno presentati al pubblico durante la serata. L’appuntamento è un momento di svago per toccare da vicino l’intera realtà che Industria Scenica rappresenta per Milano e il suo hinterland (nello specifico della zona nord-est). Il tema della serata prende il nome dalla campagna eventi 2018/2019: “ E Tu Cosa Vedi? ” . Una casa decorata o il balcone di Giulietta? Un parco o il giardino di Alice Nel Paese Delle Meraviglie? La banchina della metropolitana o l’attesa di Godot? Una latteria o la Bottega Del Caffè di Goldoni? Un parrucchiere o il Barbiere di Siviglia?

Industria Scenica interpreta la realtà come il risultato di numerosi elementi culturali che interagiscono fra loro. Con sguardo attento, coglie piccoli spunti a partire dalle persone che incontra, dai luoghi che frequenta e anima con progetti di drammaturgia di comunità, e li arricchisce mediante spunti dal sapore artistico. Per Industria Scenica la cultura è ovunque: ogni persona possiede potenzialità valorizzabili in chiave artistica, ogni spazio può essere un palcoscenico e ogni gesto può trasformarsi in un rito. Così, per l’elaborazione e la realizzazione delle attività di quest’anno, la Cooperativa ha deciso di invitare il suo pubblico a immaginare e quindi cogliere insieme gli elementi culturali che fanno parte della quotidianità. Durante la serata il pubblico potrà partecipare attivamente a installazioni performative e attività interattive , quali isole di drammaturgia e di teatro, e immergersi in produzioni video 360 ° per esplorare il mondo dei nuovi media, tema da sempre sensibile al lavoro di Industria Scenica. A seguire si alterneranno proiezioni, letture sceniche e performance di diversa natura: circo, rap, magia e teatro – ovvero esibizioni incentrate sul tema “ E tu cosa vedi?”. Il tutto presso l’Everest – lo spazio multifunzionale che Industria Scenica gestisce dal 2014. Nel cuore della serata, la sala valorizzerà la sua natura originaria di balera storica, ospitando la musica dal vivo dell’Orchestra di fama internazionale Roby e la Torpedo Blu. In chiusura, dj set (ospite TBA). L’evento si propone come un momento di festa per guardare Industria Scenica con occhi nuovi.

PROGRAMMA Dalle ore 20:00, installazioni, attività interattive e rinfresco; ore 21:00 intermezzo:“E Tu Cosa Vedi? ” – Letture sceniche (ospite TBA) – Proiezioni di video prodotti da Industria Scenica – Azione performativa circense con Andrea Brunetto della compagnia Madame Rebiné – Esibizione live rap con Eell Shous – Spettacolo di magia con Walter Maffei; ore 22:00 Musica dal vivo con l’Orchestra Roby e la Torpedo Blu; ore 23:30 Dj set (dj TBA); ore 00:30 – Rito della buonanotte, performance a sorpresa.

Industria Scenica nasce nel 2012 con l’idea di progettare e realizzare percorsi che integrano le arti performative con il sociale, la formazione con lo sviluppo personale e ricreativo del singolo e della collettività. Negli anni è rimasta coerente con il suo percorso, elaborando progetti di drammaturgia di comunità e producendo spettacoli teatrali a partire da tematiche sociali. Per farlo, si serve di uno spazio storico e alternativo, un ex dopo-lavoro che ha accolto migliaia di persone di passaggio e non, il Circolo Everest. L’Everest è sede di Industria Scenica dal 2014 e le cinque menti artistiche che l’hanno fondata – Andrea Veronelli, Serena Facchini, Isnaba Miranda, Ermanno Nardi e Francesca Perego – tutt’oggi la fanno crescere, scalandone la vetta. Oggi Industria Scenica collabora con numerose compagnie teatrali, produce spettacoli di formazione e sperimentazione, lavora su progetti di peer education, media education, percorsi di formazione teatrale e video, spettacoli interattivi e uscite di tourism theatre. L’Everest è uno spazio storico di Vimodrone. Nato quarant’anni fa con l’idea di essere un punto di incontro post-lavoro, è diventato in breve tempo una casa per tutte le persone che lo hanno frequentato. Dal 2014 è la sede di Industria Scenica, la Cooperativa Sociale ONLUS che ne gestisce la programmazione di eventi: appuntamenti in balera il sabato sera, spettacoli teatrali, interventi di drammaturgia di comunità e numerosi progetti educativi. L’Everest è anche residenza artistica multidisciplinare riconosciuta dal MIBAC e da Regione Lombardia e quindi una casa per le compagnie di teatro, danza e circo che abbiano voglia di studiare e preparare nuove regie. Luogo di cultura, arti performative e spettacoli, sulla cima dell’Everest si scorge un panorama che tesse relazioni e muove la condivisione culturale di Vimodrone. E’ il punto di riferimento della cittadina, una piazza al coperto che si mette a disposizione della collettività dando nuova vita al territorio e rigenerandolo.

Walter Maffei è un illusionista, cabarettista e organizzatore di spettacoli ed eventi. Oggi è considerato uno dei maghi più importanti e famosi d’Italia. Negli ultimi anni ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti in ambito internazionale e partecipa costantemente ai più importanti congressi di illusionisti. E’ il presidente del circolo magico Illegal Magique ed è direttore artistico di Masters of Magic Lab , il laboratorio creativo della magia italiana. Le sue esibizioni sono un misto fra cabaret, teatro, televisione, eventi commerciali e culturali, ma è anche attivo in campo sociale: ospedali, istituti e manifestazioni a difesa dell’ambiente. Esperto di coaching, pratica spesso performance di psico-magia e lanci motivazionali in paracadute. Nel luglio 2015, Maffei ha rappresentato l’Italia ai campionati del mondo di magia e nel 2017 ai campionati europei.

Scarty Doc e Tenpo sono gli Eell Shous, un duo di performer d’assalto. Praticano l’arte marziale del rap teatrale, diffondendo questa disciplina tramite i loro album pubblicati da Irma/Mandibola Records: “Spazzatura”, “Buona Colazione” e “i soldi € la merda EP”. Abili nell’utilizzo del beatbox e del campionatore, i lori concerti non sono semplici esecuzioni musicali, ma azioni sonore che coinvolgono direttamente il pubblico. Hanno collaborato con Uochi Toki, Inoki Ness, Maicol & Mirko, Musteeno, The Spleen Orchestra – Tim Burton Show. Nel 2014 hanno vinto il Premio Alberto Dubito – Poesia e Poesia in Musica, promosso da Agenzia X. Nello stesso anno sono giunti alle finali del Campionato Nazionale di Poetry Slam. Dal 2011 a oggi hanno aperto i concerti di: Dope DOD, Salmo, Foreign Beggars, Dub Fx, Clementino, Kiave, Mecna, Rancore & Dj Myke, Kaos, Colle Der Fomento, Niveau Zero, Teki Latex e molti altri in locali come Magnolia, Bloom, Tunnel, Naba, Live Club Trezzo.

L’Orchestra Roby & La Torpedo Blu nasce nel 2006, quando Roberta (Roby) e Sergio, terminata la collaborazione con l’orchestra Made In Italy Revival, decidono di creare una propria band con l’inserimento di orchestrali, ognuno con importanti esperienze professionali. Tutti insieme, con un unico obiettivo, hanno fin da subito lavorato per cercare di dare vita a spunti nuovi all’interno del panorama del liscio tradizionale. L’Orchestra è stata protagonista di numerosi trasmissioni televisive come: “Dammi il cinque” su Telenova, “Cantando e ballando” su Canale Italia, “Ripensando a voi” su Telecor, ma soprattutto big star di numerose puntate di “Festa in piazza” su Antenna 3. La compagnia Madame Rebiné è nata nel 2011 a Toulousematurando, un progetto iniziato a Torino nel 2007 dall’incontro di Andrea Brunetto , Max Pederzoli e Alessio Pollutri presso la scuola di circo Flic. Madame Rebiné racconta storie impregnate di una profonda coscienza ironica che le permette di giocare con le debolezze dell’essere umano senza mai mancargli di rispetto. Convinta che le più grandi libertà nascano dall’accettazione dei propri limiti, ha fatto della risata il suo logo e della poesia lo strumento con cui trasmettere la fiducia in tutto ciò che di bello c’è nel mondo. Andrea Brunetto è acrobata, giocoliere e ballerino.
______________
INFO
Ingresso gratuito su registrazione: https://www.eventbrite.it/edit?eid=49981935314
Evento Facebook: https://www.facebook.com/events/1978697202206673/
Tel: 0236580730 / 328121617
E-mail: info@industriascenica.com

Tags: , ,

0 Commenti

Lascia un commento

Leggi Metropolis

Novembre 2019

Seguici: