venerdì, Dicembre 6, 2019

Ha registrato un grande successo lo spettacolo teatrale messo in scena sabato 19 e domenica 20 maggio alla Casa delle Arti promosso da Pro Loco. ‘La Pensione dei segreti ‘ un giallo liberamente tratto da ‘Trappola per topi’ di Agatha Christie è stato scritto, diretto ed interpretato dal maestro Marco Pertica. Scenografia magistrale, abiti impeccabili, ma soprattutto una grandissima interpretazione di 14 ragazzi dell’età compresa tra gli 11 e i 15 anni che per 8 mesi hanno lavorato sotto la guida del maestro Pertica. Due cori che hanno partecipato allo spettacolo teatrale, musicando ed eseguendo magistralmente le due canzoni scritte dal maestro Pertica appositamente per lo spettacolo in tre momenti topici della commedia, il Coro Mladi e il Coro Millenote, uno sabato 19 e uno domenica 20. Più di 2 ore di spettacolo, un ritmo serrato, tanti colpi di scena e divertenti battute hanno stupito e piacevolmente intrattenuto per due giorni la sala gremita, con la Casa delle Arti trasformata per l’occasione in un salotto inglese del primo Dopoguerra.

“Non ci sono parole per esprimere la bravura e la concentrazione di questi ragazzi in scena – commentato dalla Pro Loco cernuschese -. La scelta di un giallo con 14 personaggi non è stata un’impresa di facile realizzazione, ma questi ragazzi ce l’hanno fatta in modo brillante. Un grazie sincero a Elena Massini, che si è prestata ad interpretare la moglie di Stanning per le prime due scene (Stanning non poteva che essere Marco Pertica). Un grazie ai genitori che si sono prestati alla realizzazione delle scenografie, all’allestimento scenico, al trucco e parrucco, all’accoglienza e al supporto dietro le quinte per le numerose entrate ed uscite di scena dei ragazzi. Un bellissimo esempio di collaborazione che speriamo rimarrà sempre nella memoria dei nostri ragazzi perchè gli esempi sono la cosa più importante. Purtroppo non è potuto venire nessun membro della Giunta comunale, forse per la contemporanea Festa dei Popoli e la Maratona del Naviglio che si sono svolte nelle medesime giornate.

Speriamo che il teatro, oggi un pò sottovalutato in Italia, venga preso più in considerazione in Martesana; il lavoro teatrale per i ragazzi in crescita è un elemento fortissimo di confronto, di accettazione, di collaborazione, di impegno ed ovviamente di divertimento, ma soprattutto di rafforzamento di autostima che un pò viene a mancare nella nostra società sempre alla ricerca della velocità e della competizione senza badare al cuore, alla sensibilità ed alle caratteristiche che rendono unici e non globali ognuno di noi. Speriamo che le numerose persone che hanno assistito a quest’opera teatrale – conclude la nota della Pro Loco – possano divulgare il loro entusiasmo tra amici e conoscenti in modo da avvicinare le persone alla magia del teatro per rendere Cernusco non solo bella, come nello slogan del Centrosinistra alle scorse elezioni comunali, ma viva, con un cuore pulsante, un entusiasmo e una vivacità non solo sportiva ma anche culturale”.

Tags: , ,

0 Commenti

Lascia un commento

Leggi Metropolis

Novembre 2019

Seguici: