giovedì, Ottobre 17, 2019
Dieci anni di Cascinello Bianchi

28 settembre 2009 – 28 settembre 2019: l’asilo nido comunale “Cascinello Bianchi” ha tagliato i 10 anni di attività con una grande festa alla presenza delle autorità cittadine, del personale delle Cooperative “La Scatola Magica” e “Nuova Assistenza”, che si sono succedute nella sua gestione, ma soprattutto di tantissime famiglie che hanno affidato i propri bambini a questo servizio pubblico dedicato agli anni della prima infanzia. Ad aprire i saluti Paola Verdelli, coordinatrice della struttura a nome della Cooperativa Nuova Assistenza che ha voluto ringraziare tutti coloro che in questi anni hanno aiutato il personale in servizio a crescere sia umanamente sia professionalmente prima di cedere la parola alle educatrici per il ringraziamento ufficiale: ” Cogliamo oggi l’occasione per ringraziare tutti coloro che hanno contribuito a far nascere e crescere l’asilo nido Cascinello Bianchi. Ringraziamo le precedenti giunte comunali, l’attuale sindaco Angelo Stucchi e gli assessori, per la collaborazione e la disponibilità che hanno dimostrato in tutti questi anni e per aver aperto le porte del Comune alle educatrici e ai bambini durante le nostre gite. Ringraziamo la Cooperativa La Scatola Magica, Maria Settanni, Ilaria Vanelli e tutte le socie per aver avviato e fatto crescere i sevizi di nido e spazio gioco. Ringraziamo la Cooperativa Nuova Assistenza e in particolare Mariarosaria Plazzi e Brigida Volontè per il supporto la stima e la fiducia dataci ogni giorno. Grazie a Marisa Tresoldi, responsabile dell’Asilo nido comunale Peter Pan e le educatrici per la collaborazione e condivisione educativa che tutt’ora ci accompagnano. Ma il ringraziamento più importante va a voi famiglie e ai vostri ma permetteteci… anche un po’ nostri bambini. Grazie per averci scelto. Grazie per esservi fidati. Grazie per averci preso come punto di riferimento durante il percorso di nido. Grazie per la vostra disponibilità. Grazie per i sorrisi, gli abbracci e i baci. Grazie per tornare a trovarci nonostante siate cresciuti. Grazie per esserci perché voi nel nostro cuore ci sarete sempre”.

«Pensavo al significato di questo luogo, – ha detto il sindaco Angelo Stucchi nel suo intervento – che, da piccola cascina che coltivava il territorio circostante, ha nel tempo cambiato destinazione mantenendo la sua vocazione di cura nei confronti di quelli che sono i frutti più importanti: i bambini e le bambine di Gorgonzola». «Ricordiamo 10 anni di storia di un asilo nido bello e sereno – ha proseguito Stucchi – che più di altri luoghi è chiamato a stare al passo con i tempi e i ritmi delle famiglie, permettendo alle mamme di esercitare la propria capacità professionale affidando i propri piccoli ad altre donne educatrici che, come piccole mamme, li affiancano in questo luogo di esperienze educative e crescita personale. Frequentandolo anch’io come nonno ho potuto sperimentare in prima persona la professionalità e l’affetto di chi qui lavora costruendo belle relazioni capaci di diventare legami». «È stato emozionante tornare nel luogo in cui ho portato mio figlio per quasi tre anni – gli ha fatto eco Nicola Basile, assessore alle politiche familiari. – Sono estremamente orgoglioso di questa struttura perché è pubblica e di qualità con pochi eguali in provincia di Milano, anche per la sua capacità di costruire negli anni un dialogo con il territorio. Oggi essere vicini alle famiglie è una cosa complicata ma come Amministrazione, al di fuori dalle retoriche, abbiamo messo in campo una serie di servizi per sostenere concretamente genitori e bambini di Gorgonzola: siamo uno dei comuni della Martesana con più posti nido, abbiamo una Sezione Primavera, un nucleo 0-6 anni, lavoriamo in sinergia con le strutture del Terzo Settore e abbiamo rilanciato il centro estivo. I bambini che sono entrati qui per la prima volta adesso hanno 10 anni. In posti come questo prepariamo la Gorgonzola del domani e costruiamo il futuro della nostra comunità».

«Per me essere qui oggi – è infine intervenuta Ilaria Scaccabarozzi, vicesindaco e assessore a scuola e istruzione – è andare ancora più indietro del 2009 perché come assessore della Giunta Lampertico ho iniziato a lavorare a questa struttura a fine del 2005 con il mandato di costruire un nuovo nido comunale per far fronte alla lista d’attesa. Come Comune abbiamo partecipato a un Bando Provinciale per la realizzazione di un nido ad elevata capienza con servizi integrativi quali ludoteca e spazio famiglie, lavorato in sinergia con le cooperative ‘La Scatola Magica’ e ‘Imaginae’ per la coprogettazione e la convenzione di gestione di Cascinello Bianchi attraverso il nuovo soggetto giuridico ‘Energheia’. Parallelamente si è lavorato per far sì che in tutti i nidi di Gorgonzola, dai comunali fino alle strutture private, ci fosse la stessa offerta educativa, alta come da tradizione cittadina. Grazie perché a distanza di quasi 14 anni questa struttura continua a lavorare benissimo, accanto all’altro nido comunale Peter Pan, per far crescere al meglio i nostri bambini». È infine seguito il taglio della torta, la consegna dei doni da parte delle colleghe del Peter Pan e un momento di merenda animato dai genitori tramite truccabimbi e intrattenimento musicale. A tutti i partecipanti è stata data infine la possibilità di visitare la struttura allestita per l’occasione con la mostra fotografica di alunni ed ex alunni in cui rivivere le emozioni di questo prezioso cammino condiviso.

 

 

Tags: , , , ,

0 Commenti

Lascia un commento

Leggi Metropolis

Settembre 2019

Seguici: