giovedì, marzo 21, 2019
DECIDILO TU: al via la prima edizione del Bilancio Partecipativo

Fare democrazia in modo giusto e trasparente. Rendere i cittadini parte attiva e centrale del percorso di decisione. Consentire a tutti di poter esprimere i propri bisogni e di presentare proposte per vederli soddisfatti. Il Comune di Pioltello dà il via alla prima edizione del Bilancio Partecipativo denominato  DECIDILO TU. Un progetto fortemente voluto dall’Amministrazione della sindaca Ivonne Cosciotti, con l’obiettivo di stimolare i cittadini a una partecipazione diretta nell’ideazione e nella scelta di opere, progetti e investimenti per la città. «Vogliamo che i cittadini partecipino e si mettano in gioco, per migliorare la nostra città – ha dichiarato la sindaca Ivonne Cosciotti –. Tutti possono mettere in campo la loro capacità progettuale, insieme a quella di creare consenso intorno a un progetto. L’invito che rivolgo a tutti è di puntare sulla concretezza, su progetti circoscritti, facili da comunicare e da realizzare, in modo che sin dall’anno prossimo possiamo vederli realizzati. Mi aspetto che nelle prossime settimane cominci in città un periodo di effervescenza e creatività, con una voglia crescente da parte di tutti di contribuire a fare di Pioltello un luogo di cose belle e condivise».

“Decidilo tu” porta con sé l’importante obiettivo di sensibilizzare i cittadini sull’importanza di una partecipazione attiva nel processo decisionale. Un impegno orientato verso la definizione della mappa dei bisogni della città e nella formulazione di progetti che, inquadrati in tre aree di riferimento: scuola, ambiente e mobilità, cultura welfare sport –, potranno essere votati e scelti direttamente dai cittadini durante le giornate di voto previste per il 16 e 17 marzo 2019. «Il Bilancio partecipativo è una sfida – ha dichiarato il vicesindaco e assessore e al Bilancio Saimon Gaiotto -. Una sfida alla politica perché chiamata a mettere in campo, sul serio, partecipazione e trasparenza nei processi decisionali. Alla macchina comunale che dovrà seguire e accompagnare i progetti vincitori, fino alla realizzazione. Alla città, che avrà la possibilità di mettere in campo idee e desideri, confrontandosi la loro fattibilità. Le risorse che abbiamo messo a disposizione dei cittadini sono risorse certe. Si tratta di una quota dell’avanzo di amministrazione vincolato. Questo vuol dire che la primavera prossima, una volta approvato il bilancio consuntivo 2018, le risorse saranno subito disponibili. Tanto è vero che come Amministrazione contiamo l’autunno prossimo, quando partirà la seconda edizione del Bilancio Partecipativo, di avere buona parte dei progetti dell’edizione di quest’anno già realizzati o prossimi alla conclusione».

Le risorse messe disposizione per questa prima edizione del Bilancio Partecipativo ammontano a 300 mila euro, 100mila dei quali per ciascuna area tematica. Quattro le fasi del percorso di partecipazione. Nel mese di ottobre i cittadini saranno informati con diversi strumenti di comunicazione e coinvolti in diverse iniziative che intendono spiegare loro e sviluppare il tema del Bilancio Partecipativo. A novembre e sino al 23 dicembre sarà il momento di presentare le proposte, in forma singola o associata. Queste saranno poi valutate nel mese di gennaio dagli uffici tecnici e finanziari. Le 10 proposte per ogni area che avranno superato questo vaglio e ricevuto il maggior numero di preferenze a supporto e di sostegno, saranno ammesse alla fase del voto che si svolgerà nelle giornate del 16 e 17 marzo 2019 in diversi punti della città e coinvolgerà anche i city users, cioè chi frequenta Pioltello per lavoro, studio o tempo libero. Le proposte che avranno raccolto più voti saranno finanziate con un massimo di 100mila euro per area. Dal mese di maggio, dopo l’approvazione del consuntivo, via alla fase realizzativa che sarà costantemente monitorata e comunicata alla città. A “Decidilo tu” possono partecipare tutti i cittadini, residenti e city users nati fino al 31/12/2004, cioè con più di 14 anni.

Il Bilancio Partecipativo è una realtà ormai consolidata di democrazia diretta in Italia che, seppur con ritardo rispetto agli altri paesi europei, ha visto un buon numero di città, piccole e grandi, avviare dei progetti di partecipazione con i cittadini, soprattutto con l’obiettivo di dare un argine a quella crisi di rappresentanza che tuttora, soprattutto a livello locale, sembra inarrestabile. L’obiettivo è quello di coinvolgere e far partecipare a “Decidilo tu” il maggior numero di cittadini anche colori i quali sono o si considerano lontani da tutto quello che rappresenta la gestione della cosa pubblica e dell’amministrazione delle città.

«Il Bilancio Partecipativo – ha concluso la sindaca Cosciotti – è a mio parere anche un processo di avvicinamento della politica alla città. Un’occasione per tentare di rinsaldare, attraverso la partecipazione e la trasparenza, quel rapporto fiduciario che è alla base della vita di ogni comunità e che deve rappresentare il fondamento di ogni rapporto fra cittadini e le istituzioni che proprio i cittadini sono chiamati a scegliere e a valutare. Siamo convinti che l’impegno di tutta l’Amministrazione in questa iniziativa potrà portarci a un grande risultato per Pioltello e tutti i suoi cittadini».

 

Tags: , , , ,

0 Commenti

Lascia un commento

Leggi Metropolis

Marzo 2019

Seguici: