venerdì, novembre 16, 2018
Dal 15 al 30 settembre anche i gioielli milanesi a Ville Aperte in Brianza 2018

Dal 15 al 30 settembre si terrà la 16°edizione di “Ville Aperte in Brianza”, la manifestazione promossa dalla Provincia di Monza e della Brianza che propone visite guidate alla riscoperta del sorprendente patrimonio culturale della Brianza. Oltre 150 siti pubblici e privati, tra ville, palazzi, parchi e giardini, chiese e musei nel territorio delle cosiddette “Brianze”, distribuiti in 70 Comuni dei territori monzesi, comaschi e lecchesi, unitamente a quelli del nord di Milano e per la prima volta Castellanza, in provincia di Varese. Nel territorio a nord di Milano le new entry sono Villa Ghirlanda Silva a Cinisello Balsamo, composta dall’omonima residenza con annesso ampio giardino storico ed il complesso gentilizio di Villa Annoni a Cuggiono con annesso parco di 23 ettari secondo solo a Villa Reale di Monza in Lombardia in quanto parco cintato.  Come ogni anno, a Trezzo sull’Adda, saranno visitabili il Castello Visconteo voluto, per la sua posizione strategica, da Bernabò Visconti Signore di Milano e la Villa e Quadreria Crivelli, dove sarà possibile ammirare la Madonna col Bambino attribuita a Bernardino de’ Conti, seguace di Leonardo.

Inoltre, meritano una visita anche Villa Arconati-Far a Bollate, denominata la Versailles di Milano con i suoi 12 ettari di giardino monumentale e Villa Borromeo Visconti Litta a Lainate, nei secoli il luogo di villeggiatura preferito da molte nobili famiglie. Ideatore dell’intero complesso fu il Conte Pirro I Visconti Borromeo il quale, verso il 1585 diede una funzione prevalentemente ludica al suo possedimento agricolo lainatese e lo trasformò in un luogo di delizie. Il Conte fece realizzare i giardini e costruire il Palazzo delle Acque, più comunemente conosciuto come Ninfeo, luogo di frescura di grande fascino e suggestione che, proprio per la ricchezza di decorazioni e di spettacoli idraulici, è considerato l’esempio più importante e significativo dell’Italia settentrionale. In alcuni di questi ambienti si possono ammirare spettacolari giochi e scherzi d’acqua, completamente ripristinati.

La rassegna è promossa dalla Provincia di Monza e della Brianza in collaborazione con le Province di Como e Lecco con il contributo di Fondazione Cariplo e Regione Lombardia. Ville Aperte 2018 ha ricevuto il patrocinio istituzionale dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, in attesa della conferma di adesione da parte del Presidente della Repubblica ed è stata inserita nel calendario di eventi relativi all’Anno Europeo del Patrimonio Culturale (European Year of Cultural Heritage), che prevede una serie di iniziative con forte impronta culturale e identitaria volte a incoraggiare la condivisione e la valorizzazione del patrimonio culturale dell’Europa quale risorsa condivisa, sensibilizzare alla storia e ai valori comuni e rafforzare il senso di appartenenza a uno spazio comune europeo.

Partecipare a Ville Aperte 2018 è facile. Le visite guidate si effettuano su prenotazione. Una volta scelti i beni da visitare, è possibile prenotare sul sito web www.villeaperte.info. Il costo del biglietto è di 4 € a persona, con eccezioni e sconti in base ai singoli beni. L’accompagnamento alla visita è curato anche da guide abilitate e da associazioni culturali, ma non mancano progetti che prevedono il coinvolgimento degli studenti del territorio. I siti aperti per l’iniziativa sono raccontati sulla pagina Facebook Ville Aperte in Brianza e sui profili Twitter e Instagram, costantemente aggiornati con news in tempo reale, informazioni sull’accessibilità, i principali eventi nelle ville, musei, parchi. Attraverso l’hashtag #VilleAperte18 è possibile seguire gli aggiornamenti sulla manifestazione con info, foto, orari.

Per informazioni www.villeaperte.info; Facebook: Ville Aperte in Brianza; Twitter: @VilleAperteMB; Instagram: @villeapertebrianza; #VilleAperte18

0 Commenti

Lascia un commento

Leggi Metropolis

Novembre 2018

Seguici: