mercoledì, Maggio 18, 2022
“Crescere sicuri”: a scuola con la Protezione Civile

Il Progetto Scuola è realizzato dal Gruppo Comunale Volontari di Protezione Civile di Bussero con la piena collaborazione della Direzione Scolastica dell’ICS Montegrappa. Il progetto segue le linee guida dettate dal Comitato di Coordinamento del Volontariato di Protezione Civile della Città Metropolitana di Milano, di cui il Gruppo Comunale di Bussero fa parte. Target: gli alunni delle Scuole dell’Infanzia (ultimo anno), della Primaria e della Secondaria.

L’obiettivo è sensibilizzare gli alunni alla acquisizione degli atteggiamenti di autocontrollo e di esame della realtà, di una prima valutazione del rischio, al fine di conseguire una autonomia in tema di sicurezza e nei contesti di emergenza. Inoltre grande attenzione viene rivolta a educare gli alunni alla collaborazione in fase di prevenzione e all’aiuto reciproco nei momenti di difficoltà e necessità. Al termine del progetto, il risultato auspicato è che l’alunno sappia riconoscere un pericolo e attivare corretti comportamenti di autoprotezione anche in emergenza, oltre che comportarsi con autonomia e sicurezza di fronte ad una situazione straordinaria, eseguendo in modo preciso e pronto le indicazioni operative tipiche di quella situazione.

SCUOLA DELL’INFANZIA – Il Gruppo Comunale Volontari di Protezione Civile di Bussero ha operato presso la Scuola dell’Infanzia Statale di viale Europa (classi dei grandi, ultimo anno di frequenza) e la Scuola dell’Infanzia Maria Immacolata di via XXV Aprile. Gli incontri, tenuti dai docenti del Volontariato di Protezione Civile, hanno lo scopo di far muovere loro i primi passi lungo il percorso riguardante il tema della sicurezza, che avrà la sua continuità nelle successive Scuole Primaria e Secondaria, oltre a far conoscere ai piccoli alunni la Protezione Civile. Gli incontri sono suddivisi in una parte teorica (con utilizzo di cartelloni, disegni, proiezione di specifici filmati) e una parte pratica con simulazioni d’interventi (uso di lance antincendio, prove di comportamento corretto in caso di emergenza).

SCUOLA PRIMARIA – In ciascuna classe sono previsti incontri della durata di una ora per gli alunni delle prime e delle seconde, di due ore per quelli delle terze, quarte e quinte, sui temi: evacuazione, segnali di pericolo, comportamenti specifici in caso di emergenza, dispositivi di autoprotezione, una basica conoscenza della struttura e dei compiti della Protezione Civile. Ogni incontro prevede l’utilizzo di supporti didattici, come filmati, presentazioni, oggetti/strumenti, oltre alla realizzazione di attività pratiche volte al coinvolgimento dei bambini/e. Per le classi quinte è anche prevista l’iniziativa “In Campo per una Notte” (maggio 2022), giunta alla settima edizione. Alunni, insegnanti e una rappresentanza di genitori unitamente all’Associazione “Le Ali” sono invitati a trascorrere due giorni in un campo tendato gestito dalla Protezione Civile. Il campo scuola (allestito negli spazi scolastici) è la sintesi pratica dei temi trattati in ciascuno degli anni precedenti.

Dormire dentro le tende della Protezione Civile, mangiare il cibo preparato dai cuochi della PC con la cucina da campo è sicuramente un’esperienza entusiasmante e allo stesso tempo formativa. Durante le due giornate il bagaglio di conoscenze acquisito nei precedenti incontri viene a essere arricchito con prove e dimostrazioni pratiche I partecipanti avranno anche l’opportunità di visitare alcuni mezzi in dotazione ai diversi corpi della Protezione Civile; Carabinieri, Gestore dell’Acqua Potabile, Polizia di Stato, Polizia Locale, Soccorso Sanitario, Vigili del Fuoco, oltre ai mezzi del Volontariato di Protezione Civile: antincendio boschivo, idrovore, radio mobili, torri faro, uffici mobili. Inoltre i rappresentanti di quei corpi illustreranno le attività svolte e l’utilizzo di quei mezzi.

SCUOLA SECONDARIA – Il Progetto è indirizzato agli alunni della Scuola Secondaria di I grado. Sono previsti incontri di circa due ore con tutte le classi tenuti dai docenti del Volontariato. Gli incontri prevedono sia una parte teorica sia una applicazione pratica coinvolgendo i ragazzi sulle tematiche di Sicurezza e Protezione Civile. Oltre agli obiettivi di cui sopra, gli interventi sono finalizzati alla conoscenza, da parte degli alunni, dei vari aspetti dell’ambiente in cui vivono, alla adozione degli idonei comportamenti di sicurezza e all’applicazione delle corrette procedure d’intervento nelle diverse situazioni anche in luoghi diversi dalla scuola. Ogni intervento viene svolto mediante l’utilizzo di adeguati filmati e presentazioni per la parte teorica e per quella pratica mediante l’uso delle tecniche del role playing (giochi di ruolo), storytelling e brainstorming.

Questa la sintesi delle due giornate del PROGETTO “CRESCERE SICURI” – LA PROTEZIONE CIVILE INCONTRA LA SCUOLA. Venerdì 6 maggio hanno partecipato 72 bambini delle classi quinte della scuola primaria di Bussero, Istituto Comprensivo Statale Monte Grappa, accompagnati dalle insegnanti; alla cerimonia di apertura erano presenti il Sindaco Curzio Rusnati, la dirigente scolastica Annamaria Borgione, il parroco don Achille Fumagalli. Durante la giornata hanno avuto luogo una dimostrazione della unità cinofila dell’Associazione Volontari di Protezione Civile di Vimodrone K9 e alcune dimostrazioni del Gruppo Comunale Volontari di Protezione Civile di Bussero (montaggio di una tenda; montaggio di una vasca di supporto all’approvvigionamento di acqua da parte degli elicotteri in sede di soccorso, utilizzo della “barella toboga” per il trasporto delle persone, anche ferite, in emergenza). Ad ogni partecipante è stato dato un attestato di partecipazione.

Sabato 7 maggio, invece, i partecipanti sono stati 170 ragazzi della scuola secondaria di primo grado di Bussero, accompagnati dai rispettivi professori; alla cerimonia di apertura erano sempre presenti il Sindaco Rusnati, la dirigente scolastica e il parroco. I partecipanti, suddivisi per classe, hanno visitato le “isole dimostrative” appositamente allestite relativa ad alcune specializzazioni di Protetezione Civile (antincendio boschivo, idrogeologico, logistica, illuminotecnica e recupero, taglio, radio, drone) oltre ad alcuni mezzi di Protezione Civile dei Gruppi Volontari di Protezione Civile di Gorgonzola, Melzo, Segrate. Alla cerimonia di chiusura hanno partecipato, tra gli altri, la Consigliera Delegata alla Sicurezza, alla Protezione Civile e alle Politiche sanitarie dell’area vasta di Città Metropolitana di Milano, Sara Bettinelli e il Presidente delle organizzazioni di volontariato di Protezione Civile di Città Metropolitana di Milano (CCV-MI), Dario Pasini, che hanno distribuito anche gli attestati di partecipazione

Dopo due anni di stop forzato, in questa edizione, anche se non si è ancora potuto far dormire i bambini nelle tende, almeno si è riusciti a portarli a vivere questa importante esperienza insieme alla Protezione Civile. La manifestazione si è svolta all’interno del Palazzetto dello Sport, all’interno del quale è stata allestita anche una mostra di disegni e lavori eseguiti dai partecipanti sul tema di protezione civile, oltre alle fotografie e ai filmati delle precedenti edizioni e delle attività svolte dal Gruppo di PC di Bussero.

Tags: ,

0 Commenti

Lascia un commento

Leggi Metropolis

Maggio 2022

Seguici:

INSTAGRAM