domenica, Febbraio 5, 2023
CEM Ambiente: l’Assemblea dei soci approva il Budget 2023 che va incontro ai bisogni dei Comuni

Approvazione del Budget 2023 da parte dei soci di CEM Ambiente Spa. Questo il tema all’ordine del giorno dell’Assemblea dell’utility di Cavenago che si è tenuta nella sede di Cascina Sofia. La presentazione dei numeri e delle strategie alla base del documento di programmazione finanziaria è stata illustrata dal Presidente Alberto Fulgione che ha messo l’accento soprattutto sul tema, quanto mai attuale, della crisi economica e dei conseguenti aumenti dei costi dei servizi a carico dei Comuni. 

Chiara la linea di CEM al proposito, risultato di condivisione tra il Cda e il Comitato di indirizzo e controllo, e che indica una decisa volontà di contenimento degli aumenti a carico dei Comuni sui servizi di igiene urbana. Grazie all’indirizzo approvato dall’Assemblea, CEM assorbirà quasi integralmente gli incrementi legati all’inflazione. Innanzitutto con l’applicazione del 5% dell’indice Istat-FOI anziché del 12,5% sui contratti dei servizi di raccolta. Inoltre grazie a risparmi messi in atto da CEM e alle maggiori entrate derivate dalla vendita dei materiali “recuperati”. Tutte queste politiche congiunte consentiranno a CEM di prevedere aumenti di costi quasi azzerati per i Comuni soci

“CEM – ha detto il Presidente – ha stabilito di contenere gli aumenti a carico dei Comuni soci a una cifra corrispondente a poco più di 0,5 euro per abitante anziché gli oltre 6 euro che sarebbero risultati dall’applicazione dell’aumento Istat, con un risparmio di risorse notevole sia a beneficio dei Comuni che dei cittadini. E il riscontro dei nostri Soci e stato molto positivo tanto che il budget è stato approvato all’unanimità anche con molti interventi favorevoli alle scelte fatte, da parte dei Sindaci”. 

Ma vediamo il principale dato economico emerso: oltre 85 milioni di euro di ricavi “valutati con la consueta ottica di prudenza gestionale”. Se consideriamo che i ricavi corrispondevano a 76 milioni nel Consuntivo 2021 e a 81,5 milioni nel Budget 2022, i numeri indicano chiaramente la continua crescita dell’utility. Numeri ma anche strategia, come si evidenzia dai principali temi trattati in Assemblea:

1. Il Piano industriale in dirittura di arrivo. Sarà presentato nei primi mesi del 2023 nei Comuni in 3 road show, per l’ultima condivisione prima dell’approvazione

1. Adesioni di nuovi Comuni, oltre a Mediglia appena formalizzato, sono già in corso le adesioni di Sordio (LO) e Tribiano (MI)

2. Progetti impiantistici, prosegue l’attenzione al consolidamento dell’assetto strategico della società

3. Ecuosacco, spinta all’estensione di nuovi Comuni, anche per i risparmi che comporta

4. 50 anni di CEM. Nata nel 1973, CEM compie 50 anni nel 2023 e sta programmando eventi e iniziative per festeggiare questo importante compleanno

MEDIGLIA ENTRA IN CEM: I SOCI SALGONO A 72 soci – Formalizzato nei giorni scorsi l’ingresso di Mediglia dal Presidente di CEM, Alberto Fulgione e dal Sindaco Gianni Carmine Fabiano, presente in aula durante l’Assemblea. L’operazione vale 676mila euro e si è concretizzata con la cessione di 170.634 azioni CEM al Comune. I servizi partiranno a giugno 2023. L’ingresso di Mediglia si inserisce nel percorso di rafforzamento di CEM sia in un’ottica di razionalizzazione ed efficientamento societarie che di ampliamento del servizio sul territorio, con conseguente riduzione dei costi per i singoli Comuni.  Grazie all’ingresso di Mediglia, l’anno 2022 si conclude per CEM Ambiente con il raggiungimento di quota 72 Comuni soci.

Tags: ,

0 Commenti

Lascia un commento

Leggi Metropolis

Febbraio 2023

Seguici:

INSTAGRAM