domenica, Agosto 25, 2019

Al ritorno dalle vacanze ci siamo trovati delle graditissime sorprese, nel nome della semplificazione e della trasparenza, atte rigorosamente a facilitare la vita di persone e aziende. Ne avevamo avuto un assaggio a maggio con gli adeguamenti in termini di privacy e ancora prima con le fatture elettroniche obbligatorie per chi lavora con la pubblica amministrazione con annesse iscrizioni a portali dedicati governati da procedure rigide e intricate.

Ma non è niente in confronto alla tempesta perfetta di fine anno quando tutte le aziende e le partite iva dovranno comprare un software in grado di generare fatture elettroniche anche se si lavora solo con i privati: perché dal 2019 una copia elettronica delle fatture dovrà essere inviata all’Agenzia delle Entrate (intanto occorre iscriversi al portale fisconline). Non tento nemmeno di parlare della giungla delle schede carburante ma, sintetizzando tutte queste novità possiamo dire che si tratta di tempo, soldi ed energie che se ne vanno, come se la salvezza dell’Italia passasse dalle fatture di un fruttivendolo. Non resta che rilassarsi con il calcio, ma ops… nel nome di un altro concetto positivo, il plu- ralismo, con il pacchetto Sky Calcio spenderemo come l’anno scorso ma vedendo 3 partite in meno ogni week-end. A meno che… altri soldi, altre energie, altro tempo.

0 Commenti

Lascia un commento

Leggi Metropolis

Luglio 2019

Seguici: