venerdì, Aprile 26, 2019
Al CAG di Cassina una nuova sala prove per suonare e cantare

Uno studio di registrazione e una vera sala prove, a disposizione dei giovani di Cassina e di tutti i musicisti. Grazie alla collaborazione pubblico-privato, che ha permesso sia l’avvio di una start up giovanile, sia di rigenerare uno spazio, un sogno si realizza, dare la possibilità a tanti ragazzi che amano divertirsi con batterie, bassi, chitarre, sax, microfoni e mixer. Con la ristrutturazione del CAG (Centro di Aggregazione Giovanile) conclusasi da poco, il Comune offre ai giovani un’importante opportunità: spazi comuni dove sviluppare nuovi progetti culturali e attività imprenditoriali innovative. Per i prossimi tre anni il CAG, che si trova in via dei Radioamatori, sarà gestito dalla cooperativa sociale Libera Compagnia di Arti & Mestieri sociali, vincitrice del bando pubblico indetto dal Comune. “Siamo orgogliosi – dichiara Tommaso Chiarella, assessore alle Politiche Giovanili  – di poter offrire ai ragazzi che vivono nel nostro territorio un centro di aggregazione completamente rinnovato, un accogliente luogo di incontro e confronto dove creare nuovi progetti e attività. Lo studio di registrazione, la sala prove, l’itero centro ora è un luogo accogliente, che offre attrezzature professionali a tutti i giovani che vogliono cimentarsi con la musica e non solo. Abbiamo assegnato la gestione del CAG alla cooperativa Arti e Mestieri Sociali che da 25 anni gestisce i centri di aggregazione giovanile dei Comuni dell’hinterland milanese. Siamo lieti di mettere a disposizione delle giovani generazioni del nostro paese professionisti altamente competenti che sapranno proporre ai ragazzi attività interessanti che coinvolgeranno tutto il nostro territorio”

“Siamo lieti e onorati di prendere in carico questo importante e storico spazio dedicato ai giovani, sentiamo di dover ringraziare chi ha fatto nascere e crescere in tanti anni di quotidiano lavoro questo luogo – dichiara Michele Mandelli, il coordinatore dell’equipe educativa della cooperativa Libera Compagnia di Arti & Mestieri Sociali – Abbiamo la responsabilità di rendere il Centro di Aggregazione sempre più adeguato alle necessità di crescita dei giovani, per offrire l’accompagnamento e gli strumenti adatti allo sviluppo delle competenze utili per rendere i ragazzi cittadini protagonisti nella vita della loro comunità. Il CAG è aperto alle pratiche innovative e alle sfide del tempo che si appresta. Sarà uno spazio in cui prendersi cura del territorio, uno spazio di crescita e di sperimentazione per la città di Cassina”.

Intanto, nella giornata lunedì 28 gennaio, è partito il primo laboratorio con i ragazzi della scuola media: un percorso, aperto ai ragazzi delle terze medie, Cassina #NOHATE. La prima giornata era dedicata alla Giornata della Memoria. Il progetto, promosso dall’Amministrazione Comunale con ANPI e Istituto Comprensivo, è stato realizzato dalla cooperativa ABCittà, in collaborazione con la Libera Compagnia di Arti &Mestieri Sociali. Invece il primo appuntamento rivolto alle famiglie dei ragazzi della scuola media per riavviare le attività dello Spazio Ragazzi si è tenuto giovedì 31 gennaio.

Tags: , , , ,

0 Commenti

Lascia un commento

Leggi Metropolis

Aprile 2019

Seguici: