domenica, Dicembre 5, 2021
Presentato il bilancio delle attività della Polizia Locale nell’anno della pandemia

Un anno straordinario, segnato dall’emergenza sanitaria e da controlli e attività messe in campo per combattere un nemico silenzioso: il virus. Anche quest’anno l’occasione delle celebrazioni di San Sebastiano martire, compatrono della nostra città e patrono delle Polizie Municipali d’Italia, è stato il momento per uno sguardo sull’attività di un anno della nostra Polizia Locale. Nessuna cerimonia pubblica, quest’anno, a causa delle restrizioni per il contenimento dell’emergenza sanitaria, ma solo un momento di confronto e bilancio alla presenza del Comandante Massimo Paris, che dallo scorso ottobre guida il corpo di Polizia Locale di Cernusco sul Naviglio, degli ufficiali in servizio e del Sindaco Ermanno Zacchetti.

“E’ questo un anno di certo diverso dal solito, in cui ci ritroviamo ad analizzare l’attività degli ultimi dodici mesi con uno sguardo molto diverso – ha sottolineato il comandante Paris -. Pur avendo preso servizio in questo nuovo ruolo solo da ottobre, ho vissuto al fianco del comandante che mia ha preceduto Silverio Pavesi, che ringrazio a nome anche del Corpo per il lavoro fatto, i giorni di questa emergenza sanitaria senza precedenti. E la difficoltà più grande è stata di certo quella di dover far rispettare le norme mantenendo il giusto equilibrio nel far comprendere alle persone che le regole erano necessarie per la tutela della comunità, comprendendo allo stesso tempo difficoltà, sofferenza e molte volte rabbia dei cittadini. Il tutto continuando comunque a gestire l’attività ordinaria che non è mai cessata. Un ringraziamento va dunque ai colleghi del Corpo, a cui aggiungo anche un ringraziamento particolare alla Protezione Civile e al coordinatore Flavio Villa che in questi mesi non hanno mai fatto mancare il loro supporto, la loro passione e la loro dedizione messa in campo davvero ogni giorno, senza mai sottrarsi, nonostante la loro sia una attività di volontariato”.

Nei numeri del bilancio dell’attività del 2020, spiccano tra gli altri quelli dell’attività legata all’emergenza Covid: oltre 3.400 i controlli effettuati dalla Polizia Locale sui soggetti positivi o entrati in contatto con positivi, la maggior parte dei quali avvenuti presso il domicilio e con lo scopo non solo di controllo ma soprattutto di supporto, in coordinamento con la Protezione civile; oltre 6mila le ore che i volontari della Protezione civile hanno impiegato per tutte le attività legate all’emergenza Covid-19, che hanno previsto dal supporto alla Polizia Locale per il controllo del territorio alla consegna di farmaci, spese e altro materiale ai positivi fino al supporto degli uffici comunali per poter dare risposte ai cittadini in difficoltà; una diminuzione dei sinistri stradali, anche grazie all’effetto ‘lockdown’ che ha fatto registrare il numero più basso di sempre di incidenti; una diminuzione delle denunce e degli atti relativi all’attività giudiziaria, complice la sospensione delle attività dei tribunali ma anche la mancanza di possibilità di ‘contatto’ tra le persone e la ridotta mobilità. E ancora: la sospensione della Fiera di San Giuseppe come anche di alcuni mercati cittadini, che in questo caso hanno però richiesto il doppio degli sforzi nei momenti di gestione dei flussi contingentati nel pieno dell’emergenza.

“Nello svolgimento dei vari compiti che negli anni sono stati via via assegnati e che anche oggi i numeri confermano – ha detto il Sindaco Ermanno Zacchetti -, l’emergenza che siamo stati chiamati ad affrontare ha sottolineato ancor di più l’aspetto fondamentale che ogni cittadino a mio avviso si attende da chi indossa la divisa: quello di essere al fianco delle persone, soprattutto in questo momento in cui scoramento e incertezza possono farsi largo tra la gente e intaccare le relazioni di fiducia reciproca che da sempre hanno caratterizzato Cernusco sul Naviglio. La sfida più grande è proprio quella di inserire all’interno degli interessi specifici della comunità locale e delle persone in questo momento storico, la finalità propria attribuita alla Polizia Locale di conservazione e di rispetto dell’ordine giuridico e sociale: un compito difficile, il cui successo non può che passare dall’interpretazione che ne viene data ogni giorno all’interno della vita della città.

Ho fiducia nelle donne e negli uomini della nostra Polizia Locale. E i cambiamenti che stiamo affrontando nei volti e nei ruoli all’interno del comando, prima di tutto nella figura del nuovo Comandante Massimo Paris a cui va tutto il mio sostegno e ringraziamento, devono essere l’occasione per dare un nuovo slancio a questo impegno, che passa certamente dall’unità d’intenti del gruppo ufficiali e dall’azione di ogni singolo agente”.

I DATI PIU’ SIGNIFICATIVI DELL’ANNO SCORSO

Incidenti Stradali: nel 2020 sono stati rilevati 79 sinistri contro i 121 del 2019 (nel 2011 erano 218). Il dato di quest’anno risulta essere il più basso di sempre, segno che l’azione dei controlli della Polizia Locale insieme alle modifiche sulla viabilità hanno confermato essere state le scelte giuste nel tempo. Dei 79 sinistri registrati, 44 sono stati con feriti, 34 senza feriti e nessun mortale. Confermato il trend degli altri anni sulle cause degli incidenti: gli scontri frontali o laterali (24) e i tamponamenti (20) insieme rappresentano il 56% delle cause dei sinistri registrati. Ancora una volta la Sp121 e la ex ss11 Padana Superiore si confermano essere le due strade con più incidenti registrati (rispettivamente 22 e 11), segue poi via Cavour con 10 incidenti e via Verdi con 9.

Alcune curiosità: il numero maggiori di incidenti avvengono con tempo sereno (62 su su 79); il giorno della settimana in cui vi sono più sinistri si conferma anche quest’anno il mercoledì (19); i due mesi dell’anno in cui si sono registrati più sinistri sono stati luglio, settembre e ottobre (10,10 e 11); la nazionalità delle persone coinvolte nei sinistri è prevalentemente italiana (161 persone su 194 totali) e sono nella maggior parte uomini (75%), dato cresciuto rispetto al 2018 (65%).

Violazioni: nel 2020 sono state rilevate 19.840 sanzioni per violazioni del codice della strada contro le 35.748 dell’anno precedente: questo dato raccoglie anche quelli relativi alla mobilità ridotta dei veicoli sul territorio comunale a causa dell’emergenza sanitaria e alla chiusura delle scuole. I punti decurtati dalle patenti dei soggetti sanzionati, sono stati in tutto 1.756, anche in questo caso con una diminuzione del dato per lo stesso motivo esposto sopra. Nell’attività di rilevazione delle infrazioni, particolarmente importante si conferma essere il contributo del sistema di controllo dei varchi di accesso alla città e di videosorveglianza sul territorio che sono stati implementati proprio nel corso dell’ultimo anno e che hanno visto tra l’altro proprio lo scorso mese entrare in funzione le nuove telecamere nella zona di ingresso/uscita di Ronco. In totale oggi sono circa un centinaio le telecamere attive, 8 per il controllo degli accessi in Ztl, 148 per la videosorveglianza di cui 11 quadricam di ultima generazione e 23 poste in punti periferici di recente installazione con possibilità di lettura targa.

Attività di polizia amministrativa: nel corso del 2020 sono state in tutto una ottantina le ispezioni che hanno riguardato l’ambito commerciale ed edilizio, il commercio su aree pubbliche, l’ecologia e i pubblici esercizi. Sono state rilasciate 250 autorizzazioni per occupazione di suolo pubblico, proseguito il servizio di controllo fuori dalle case Erp per raccogliere le segnalazioni dei cittadini con un totale di 54 ore di servizio. La chiusura dei cantieri ha molto ridotto i controlli, come anche quelli nei negozi e nelle attività commerciali, ugualmente limitati nell’attività a casua dell’emergenza sanitaria.

Attività di polizia giudiziaria: nel 2020 si sono registrate 118 attività tra denunce a piede libero (35), attività delegate dall’autorità giudiziaria (39), ricezione di denunce (26) e di querele (£) oltre ad altre attività (15). Il trend non si discosta da quello del 2019 (119) e 2018 (131).

Attività di educazione stradale e fiera di San Giuseppe: tutto il 2020 ha purtroppo visto una interruzione di due importanti attività portate avanti solitamente dalla Polizia Locale: quella relativa all’educazione stradale, che non ha potuto svolgersi per la sospensione delle lezioni prima e per l’impossibilità di ingresso di esterni dopo; quella di gestione delle attività propedeutiche e poi contingenti l’organizzazione della Fiera di San Giuseppe, con le relative autorizzazioni e verifiche delle attività correlate in collaborazione con l’ufficio Commercio.

Protezione Civile: il 2020 è stato uno degli anni in cui di più la Città di Cernusco sul Naviglio ha sentito forte la presenza delle donne e degli uomini della Protezione civile. Come ha tenuto a sottolineare il coordinatore Flavio Villa: “Sulla carta composta da 23 volontari, in realtà una grande famiglia che quest’anno ha visto allargarsi anche a tante altre associazioni che insieme a noi hanno reso la Protezione civile un gruppo comunitario, coeso e attivo davvero 365 giorni”. Suddivisi in 6 diverse squadre specializzate in ambiti diversi (idrogeologica, logistica, motoseghe, disinfestazione, attività scolastiche, e squadra radio), i volontari sono stati impegnati in servizi ordinari che sono andati dall’assistenza a eventi come il Giro d’Italia, a interventi operativi sul territorio per combattere discariche abusive, sistemazione verde e supporto in situazioni meteo avverse quali neve e pioggia (nel 2020 sono state 145 le allerte di Protezione civile diramate da Regione Lombardia). In tutto sono state 8.124 le ore ‘prestate’ per la Città, 6mila circa delle quali dedicate all’attività specifica per l’emergenza sanitaria. Una curiosità: grazie all’attività di controllo del territorio e in particolare della tutela di ambiente e verde, i volontari hanno raccolto oltre 25.000 kg di plastica, 6.000 kg di legno, 4.000 kg di vetro, tutto materiale abbandonato raccolto e portato in piattaforma Ecologica.

I riconoscimenti per i 10 anni di servizio sono stati conferiti all’agente scelto Christian Di Paolo e all’agente scelto Manuela Nasso.

Tags: , , ,

0 Commenti

Lascia un commento

Leggi Metropolis

Novembre 2021

Seguici:

INSTAGRAM