martedì, marzo 26, 2019
Iniziati gli interventi di ripristino dei manti stradali su cui è stata posata la banda larga

Sono iniziati nei giorni scorsi sulle vie Platone e Cimabue i lavori di ripristino dei manti stradali cittadini, sui cui Open Fiber ha posato la nuova rete di banda larga. Il Comune attraverso i social e gli altri strumenti provvederà a comunicare settimanalmente ai cittadini il calendario dei lavori, che per i prossimi giorni prevede interventi sulle vie Nenni, Moro, Amendola, Sauro, Milano, Battisti. Secondo il cronoprogramma presentato dall’azienda entro l’estate i manti stradali degli oltre 40 km di vie cittadine sulle quali è stata posata l’infrastruttura saranno sistemati.

«L’intervento di ripristino sarà per la maggior parte concentrato sulla parte del manto stradale su cui è avvenuta la posa, circa 1,5 metri di ampiezza. In alcuni casi, dove l’intervento è stato più invasivo, verrà rifatta l’intero senso di marcia della carreggiata – ha spiegato l’assessore ai Lavori pubblici Simone Garofano -. I disagi di questi mesi saranno quindi progressivamente superati. Un sacrificio che ora però consente alla città di avere una importante infrastruttura, che favorirà lo sviluppo del territorio, raggiungendo anche il municipio e le scuole, che a questo punto saranno pronte per implementare i progetti digitali che abbiamo in programma».

A proposito dei vantaggi che la posa della banda larga porterà alla città, l’assessore alle Infrastrutture Giuseppe Bottasini ha aggiunto «L’accordo dell’Amministrazione comunale di Pioltello con Open Fiber ha portato due benefici alla nostra città, tra le prime in Italia scelte per questo tipo di intervento con oltre 4 milioni di euro di investimenti privati: l’accesso ad internet ad alta velocità per i cittadini e la connessione in banda larga per tutte le nostre scuole. Un patrimonio tecnologico, che predispone Pioltello a diventare una città smart, con nuovi servizi, tra cui l’estensione della videosorveglianza, controlli intelligenti del traffico e della qualità dell’ambiente».

I lavori di ripristino dei manti stradali saranno coordinati, laddove non siano necessari interventi urgenti, con i lavori di manutenzione programmati nel calendario delle opere pubbliche e con gli ultimi lavori di posa della fibra. Questi ultimi riguarderanno principalmente gli allacciamenti con i condomini, in ritardo nel concedere i permessi.

Tags: , ,

0 Commenti

Lascia un commento

Leggi Metropolis

Marzo 2019

Seguici: