Il Consiglio Comunale approva il Bilancio di previsione 2022-2024 e il Piano delle opere pubbliche

Via libera del Consiglio Comunale di Pioltello, lunedì 28 marzo, al Bilancio di previsione 2022-2024 e al Piano triennale delle Opere Pubbliche. “Un documento che non guarda soltanto al presente ma che getta le basi per i prossimi 10 anni, con scelte coraggiose che garantiscono più servizi ai cittadini e risorse certe per opere pubbliche importanti: manteniamo gli impegni presi in campagna elettorale con ottimismo e responsabilità”, ha commentato la Sindaca Ivonne Cosciotti. La manovra è stata presentata all’Aula dall’assessore al Bilancio e Tributi Giuseppe Bottasini. Il Vicesindaco e Assessore ai Lavori pubblici Saimon Gaiotto ha poi passato in rassegna il Piano delle Opere pubbliche.

BILANCIO DI PREVISIONE 2022-2024 – La finanziaria locale, la prima del secondo mandato dell’Amministrazione Cosciotti, ha un valore complessivo di 54,9 milioni di euro, formato da 27,9 milioni per i servizi ai cittadini ed il funzionamento dell’Ente, 21,8 milioni di investimenti in opere pubbliche e 5,2 milioni di partite di giro con altri enti. “Gli obiettivi che perseguiamo con questo Bilancio sono tre: il rilancio dei servizi erogati a cittadini e imprese, la capacità di investimento senza consumo di territorio e la messa in sicurezza dei conti a fronte degli aumenti per riscaldamento ed energia dei numerosi edifici comunali, primi dei quali le scuole”, ha spiegato l’Assessore Bottasini.


Per raggiungere questi obiettivi lasciando invariate IMU e TARI, l’Amministrazione Comunale ha varato un allineamento dell’addizionale comunale Irpef, attualmente la più bassa di tutto l’est Milano, a quella degli altri Comuni di dimensioni confrontabili con Pioltello. Le nuove aliquote prevedono il passaggio dallo 0,5% allo 0,7% per i redditi da 0 a 28mila euro, e lo 0,8% per i redditi superiori ai 28mila euro. “Questa rimodulazione è stata attentamente studiata per generare il gettito necessario con un impatto molto contenuto, seguendo il principio di equità e tutelando le fasce più deboli della città – ha precisato Bottasini -. Per i circa 6.000 contribuenti sotto gli 8.500 euro di reddito non ci sarà di fatto alcun aumento, fino ai 15.000 euro di reddito varrà un massimo di 30 euro all’anno. Il maggior gettito sarà sostenuto per i due terzi dai contribuenti con reddito superiore ai 28.000 euro e per un quarto da chi ha un reddito superiore ai 50.000 euro”. Oltre ai tributi, il Comune conta su altre entrate locali, la principale delle quali proviene dalle società partecipate per oltre un milione di euro, e sui trasferimenti dovuti dallo Stato.


“Il miglioramento dei servizi passa anche attraverso l’incremento del personale, ridotto ai minimi termini da anni di blocchi nelle assunzioni: quest’anno puntiamo ad un forte ricambio generazionale negli uffici comunali, con la sostituzione di 18 pensionandi su 130 dipendenti ed una decina di nuovi posti di lavoro”, ha ggiunto l’Assessore al Bilancio. L’entrata aggiuntiva di circa 1,3 milioni di euro sarà così utilizzata: 650.000 euro per migliorare i servizi attraverso le nuove assunzioni, l’aumento del sostegno della disabilità e altri servizi e l’incremento dell’igiene urbana; 200.000 euro per i previsti aumenti dei costi dell’energia; 450.000 euro per finanziare attraverso l’accensione di un mutuo da 12 milioni di euro il piano delle opere pubbliche. Sul fronte delle spese, resta altissima l’attenzione dell’Amministrazione Comunale alle politiche sociali e alle famiglie, con uno stanziamento di oltre 7 milioni di euro, di cui 2 per la disabilità. Fondi per 2 milioni anche per il diritto allo studio, mentre è di 1,3 milioni l’impegno per ordine pubblico e sicurezza e di 1 milione quello per il trasporto pubblico e la mobilità.

PIANO DELLE OPERE PUBBLICHE – Insieme con il Bilancio, il Consiglio comunale ha dato il via libera anche al Piano delle opere pubbliche, che soltanto per il 2022 prevede un investimento record da 21,8 milioni di euro. “Un programma straordinario sostenuto da risorse certe – ha commentato l’Assessore ai Lavori pubblici Saimon Gaiotto -, che ha presentato ai consiglieri i progetti. Si tratta di 17 interventi, finanziati da nuovi mutui per 12 milioni di euro, da oneri di urbanizzazione per 1,2 milioni e da contributi tra cui il Bando per la Rigenerazione urbana già vinto da Pioltello (3 milioni) e il Piano integrato ‘COME IN – Spazi e servizi di INclusione per le Comunità Metropolitane’ in cui la città è stata selezionata per aggiudicarsi un finanziamento da 5 milioni di euro derivante dai fondi del PNRR già destinati alla Città metropolitana di Milano. È un piano ottimistico ma concreto e già finanziato, che raccoglie la sfida italiana ed europea per il rilancio – ha continuato Gaiotto – a questo risorse inoltre si aggiungono progetti per 8 milioni di euro che stiamo lavorando per bandi in uscita e quasi 30 milioni per progetti già pronti per i quali aspettiamo escano i bandi PNRR”.

Ecco l’elenco delle opere previste per il 2022:

-Cimiteri, 2.000.000€ (completa ristrutturazione dei cimiteri di Limito e Pioltello)
-Nuova scuola di Seggiano, 5.000.000€ (realizzazione nuova scuola con auditorium e palestra)
-Ex Scuola di Limito, 2.000.000€ (messa in sicurezza dell’edificio e apertura spazi per giovani e associazioni oltre a servizi diurni e residenziali per la terza età)
-Villa Opizzoni, 5.000.000€ (ristrutturazione dell’edificio storico e realizzazione della Casa della Cultura con Civico Istituto Musicale, spazi associazioni, sede Università delle 3 Età, Polo museale e spazi per mostre e iniziative culturali sia al chiuso che all’aperto)
-Bicipolitana, 1.080.000€ (ristrutturazione sottopasso di via Monza e realizzazione di tratti mancanti)
-Parco di Limito, 250.000€ (sistemazione delle aree gioco e dell’arredo)
-Tinteggiatura scuole, 100.000€
-Palestre all’aperto, 156.276,38€ (due aree, una a Seggiano presso il Parco Iotti e una a Pioltello lungo la San Francesco)
-Cascina Dugnana, 100.000€
-Interventi di manutenzione nelle scuole, 260.984,43 (bagni medie Limito, schermatura vetri, messa insicurezza Bontempi vecchia e nuova)
-Piazza Garibaldi: strade, 125.000€ (sistemazione piazza)
-Serramenti (scuole via Togliatti, Signorelli, Molise), 1.700.000 €
-Ristrutturazione Palazzo municipale, 1.300.000€
-Sede Polizia locale e magazzino operai comunali, 2.000.000€
-Centralino Municipio e Impianto Consiglio comunale, 60.000€
-Mezzi e strumenti Polizia locale, 90.000€
-Manutenzione stabili comunali, 600.000€

Tags: , , ,

1 Commento

Alba 30 Marzo 2022 at 20:52

Buongiorno ma per zona esselunga nuova cosa farete via Canova deve essere fatta a senso unico e tutte le vie vicine non hanno parcheggi,perché sono occupati dai lavoratori esselunga

Lascia un commento

Leggi Metropolis

Maggio 2024

Seguici:

INSTAGRAM

gruppo cap
elezioni 2024