giovedì, marzo 21, 2019
Cologno Monzese: Villa Citterio e Palazzetto, due belle sorprese sotto l’albero

A Cologno Monzese sarà un Natale con i fiocchi, grazie alle due belle sorprese sotto l’albero, l’ok al progetto di riqualificazione di Villa Citterio e il contributo regionale al restyling del Palazzetto. Partiamo da quest’ultima notizia: il Comune di Cologno Monzese, partecipando al bando della Regione Lombardia per interventi su infrastrutture sportive, ha ottenuto l’erogazione di un contributo pari a 150mila €, da utilizzare per un intervento di riqualificazione del Palazzetto dello Sport di via Volta. L’immobile sarà interessato da lavori di adeguamento antisismico per diventare così, oltre che un sicuro e confortevole luogo di pratica sportiva, sia per la attigua scuola media sia per le società che lo utilizzano, anche un vero centro di ricovero ed emergenza a disposizione della città. Prevista anche la realizzazione di una pista per la corsa veloce, e di una buca per il salto in lungo nel cortile esterno della scuola. L’Assessore allo Sport Dania Perego esprime “grandissima soddisfazione per il successo in questo bando che ci permette di riqualificare una struttura importantissima della città. Questa è anche una dimostrazione della nostra attenzione allo sport ed ai giovani, che mettiamo in condizioni di esercitare le proprie passioni in strutture adeguate. Ringrazio l’Assessore Regionale allo sport Martina Cambiaghi, sempre vicina alle esigenze del territorio”. Il Sindaco Angelo Rocchi commenta: “A chi dice che non facciamo niente noi rispondiamo con i fatti verificabili. La riqualificazione del Palazzetto è solo l’ennesima dimostrazione del nostro impegno a favore della città. Un elenco di opere che comprende by-pass del Lambro, Polo della Sicurezza, Centro Polifunzionale, riqualificazione di Villa Citterio, piste ciclopedonali ed in futuro il Polo della Salute. Potrei fare veramente un lungo elenco, ma volevo solo dare il senso di un grande lavoro, grazie anche ai bandi regionali che i nostri uffici utilizzano al meglio, con una attenta attività di progettazione e programmazione, ogni volta che se ne presenta la possibilità. Questo è un ulteriore tassello verso la costruzione dell’area polifunzionale che abbiamo in mente”.

Il 19 dicembre, invece, la Giunta Comunale ha approvato il progetto di fattibilità tecnica ed economica per la riqualificazione ed il recupero del complesso edilizio di Villa Citterio. Il Sindaco Angelo Rocchi spiega: “Con questo atto diamo il via alla riqualificazione di una parte importantissima del nostro territorio. Villa Citterio è in pieno centro, ed il suo corpo principale, usato oggi per scopi di housing sociale, risente del tempo trascorso dagli ultimi interventi. E’ arrivato il momento di porvi mano con una manutenzione sostanziale che riqualificherà gli edifici, restituendo al patrimonio del comune confortevoli e moderne abitazioni da destinare al ricovero di soggetti bisognosi. Il progetto, inserito come una delle punte di diamante nel nostro piano delle opere pubbliche, è particolarmente ambizioso perché, a parte l’ingente valore economico che supera il milione e duecentomila euro, somma peraltro già disponibile nel nostro bilancio, restituirà alla città un complesso storico riqualificato mantenendone le caratteristiche originali, e garantirà un ulteriore salto di qualità al nostro centro cittadino. Con l’assenso della Sovrintendenza, che vaglia necessariamente gli interventi sui luoghi di interesse storico, potremo poi rimediare anche alla criticità fino ad oggi rappresentata dalle condizioni di degrado di quella che a Cologno è conosciuta come Cascina Burni, l’insieme di ex costruzioni agricole fatiscenti che attualmente insiste fra il retro di Villa Citterio e le scuole di via Manzoni. Qui è previsto un intervento radicale di recupero con demolizione e ricostruzione, con realizzazione di piste ciclopedonali di collegamento e riqualificazione delle aree verdi limitrofe”. In chiusura Rocchi parla di “un progetto dal valore urbanistico notevole, che coniuga recupero di una porzione del territorio tramite la valorizzazione della stessa, e finalità sociali di tutela della residenzialità”.

Tags: , , ,

0 Commenti

Lascia un commento

Leggi Metropolis

Marzo 2019

Seguici: