lunedì, Febbraio 26, 2024
Cantieri PNRR, il Sindaco Di Stefano controlla l’avanzamento dei lavori

Sono ormai stati consegnati tutti i cantieri delle grandi opere finanziate dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e i lavori sono iniziati ovunque. “Per tenere aggiornati i cittadini – spiega il Sindaco Roberto Di Stefano – sto visitando personalmente i cantieri controllando lo stato di avanzamento dei lavori. Ricordo che mai tanti cantieri si erano aperti prima grazie alla cifra record di 55.400.000 € che siamo stati in grado di attrarre: avanzeranno le opere del PNRR ma anche quelle finanziate direttamente con risorse comunali”. I primi due cantieri visitati sono l’ex Asilo Montessori e la Villa Visconti d’Aragona.

Ex Asilo Montessori – La struttura è chiusa dal 1984, ben quarant’anni. Per ristrutturarla l’Amministrazione ha ottenuto oltre 4 milioni di euro dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza con l’obiettivo di realizzare un centro di aggregazione sociale per il quartiere Villaggio Falck dedicato a famiglie e bambini. L’intervento prevede una riqualificazione complessiva dell’edificio che riguarda il miglioramento sismico, l’adeguamento statico, l’adeguamento dell’impianto elettrico, antincendio e antintrusione. L’esterno verrà completamente riqualificato, saranno ripulite le facciate, sostituiti i serramenti con profili e scuri in legno ad alta efficienza energetica, verranno adeguati i servizi igienici e realizzate nuove pavimentazioni.

“Un lavoro particolarmente attento – spiega il Sindaco di Sesto San Giovanni – verrà fatto sugli ambienti interni per renderli più accoglienti e funzionali nei confronti della nuova utenza. Il piano rialzato sarà dedicato ai bambini: l’ala sinistra ospiterà i piccoli da 0 a 6 anni, l’ala destra dai 6 agli 11. Verranno realizzati un’area ludico-ricreativa, uno spazio per i laboratori e uno spazio per l’allattamento e il sonno. Al piano terra ci saranno anche ambienti più riservati dove i genitori potranno confrontarsi con esperti su tematiche di interesse per la famiglia. L’intervento è iniziato nel giugno 2023 con la bonifica delle numerose superfici in amianto presenti sia all’interno dello stabile, sia sui manti di copertura. Ora sono iniziate le operazioni di demolizione interne. Lo stato di avanzamento dei lavori ad oggi è al 10%, raggiungeremo il 30% a settembre 2024 mentre la consegna è prevista per dicembre 2025”.

Villa Visconti d’Aragona – “La sede della Biblioteca centrale – spiega il Sindaco – è oggetto di una importante riqualificazione che abbiamo potuto avviare grazie a oltre 4 milioni e 700 mila € di fondi del Piano Nazionale Ripresa e Resilienza”. La struttura sarà interessata da interventi antisismici e adeguamento degli impianti elettrico, antincendio, di illuminazione e antintrusione. I lavori prevedono anche il rifacimento del manto di copertura, la posa di nuovi serramenti, verranno rifatti i servizi igienici, il pavimento e il rivestimento. La Villa diventerà un polo culturale moderno e attrattivo per la presenza non solo della Biblioteca Centrale ma anche di nuovi spazi di aggregazione tra i quali troverà spazio anche un locale per un bar o una tavola fredda. “Il cantiere è stato consegnato lo scorso luglio, oggi è stato effettuato il 10% del lavoro totale. La previsione è di arrivare al 30% entro fine anno. Il termine dei lavori è previsto per la primavera del 2026”, conclude Di Stefano.

Tags: , ,

0 Commenti

Lascia un commento

Leggi Metropolis

Febbraio 2024

Seguici:

INSTAGRAM

gruppo cap