martedì, 25 Febbraio, 2020
Sostenere lo sviluppo delle imprese e rilanciare l’attrattività del territorio. È questo l’obiettivo del protocollo d’intesa siglato oggi da Michele Angelo Verna, Direttore Generale di Assolombarda Confindustria Milano Monza e Brianza, e da Antonio Bruschi, Sindaco del Comune di Melzo. L’accordo dà l’avvio a un percorso di confronto e collaborazione in materia di politica fiscale, costi di costruzione, semplificazione delle procedure amministrative e di adempimenti per le imprese, nella consapevolezza che la fiscalità rappresenta una leva fondamentale per il rilancio economico del territorio. “Attraverso questa collaborazione mettiamo a disposizione del Comune di Melzo l’esperienza maturata dall’Associazione sul territorio e in ambito fiscale, traducendo in azioni concrete gli obiettivi di ‘Fisco Competitivo del territorio’, contenuto nel Piano Strategico ‘Far Volare Milano’ – ha dichiarato Michele Angelo Verna, Direttore Generale di Assolombarda Confindustria Milano Monza e Brianza -. Il progetto infatti, che fornisce una rappresentazione d’insieme dell’impatto della fiscalità sulle attività produttive nei territori di Milano, Lodi, Monza e Brianza, rappresenta un valido strumento con il quale le amministrazioni comunali possono orientare le proprie scelte su una materia decisiva per la vita delle imprese”. “La firma del Protocollo di Intesa è frutto degli incontri che il Comune e Assolombarda hanno subito instaurato dall’inizio del mandato di questa Amministrazione. Ringraziamo Assolombarda per il lavoro proficuo che svolge nel nostro territorio, a sostegno delle imprese e in collaborazione con i Comuni. Nel corso del 2015 ci sono stati più incontri pubblici, che hanno consentito uno scambio di informazioni, di riflessioni e di proposte per la Martesana, che si presenta come un territorio proficuo per gli insediamenti produttivi che si possono amalgamare con la vivibilità urbana, con la cultura, l’arte e la tradizione di qualità dei nostri Comuni – ha affermato Antonio Bruschi, Sindaco del Comune di Melzo –. Dalla firma di oggi ci attendiamo un rafforzamento dei reciproci rapporti in favore dello sviluppo di Melzo e del territorio della Martesana; non vogliamo dimenticare in proposito la volontà di questa Amministrazione di sviluppare lo studio per un Piano Strategico di Area che, superando logiche alcune volte localistiche, possa essere strumento di elaborazione nell’ottica del rilancio economico”. “La sottoscrizione di questo protocollo apre un importante canale di confronto e di dialogo tra l’Amministrazione comunale e il tessuto produttivo locale, che rappresenta un valido tassello nel percorso di tutela delle nostre imprese – ha dichiarato Lorenzo Vimercati, Presidente Zona Est di Assolombarda Confindustria Milano Monza e Brianza –. Siamo, infatti, convinti che collaborando con i Comuni sul tema della fiscalità locale si possa rendere più attrattivo per gli investimenti delle imprese l’intero territorio. In questa direzione abbiamo già ottenuto importanti risultati, per esempio, nel comune di Rho, dove abbiamo concordato delle agevolazioni sui tributi locali per le nuove imprese, e nel comune di Lainate, dove abbiamo ottenuto una rimodulazione del carico fiscale che ha permesso alle imprese di ridurre di oltre il 4% gli impatti dell’aumento delle tasse locali”. L’Assessore all’ Economia e Finanza del Comune di Melzo, Cesare Benazzi, ha ribadito “Il Protocollo di Intesa sarà prima di tutto uno “strumento” per la discussione e l’approfondimento delle tematiche che vedono attori fondamentali l’ente locale e il mondo delle MPMI nonché, il luogo di confronto con Assolombarda per l’individuazione di proposte e progetti di consolidamento e sviluppo per le imprese, da trasferire agli attori economico-produttivi per farle diventare politiche o azioni concrete”. L’accordo, che avrà durata di un anno, prevede nel dettaglio l’avvio di un percorso strutturato di analisi e collaborazione in materia di tributi locali attraverso incontri mirati con le aziende di Melzo. Prevede, inoltre, lo studio di interventi di semplificazione degli adempimenti burocratici per le imprese, oltre allo studio di misure di incentivazione volte all’attrazione di nuove attività economiche e alla riqualificazione di quelle già presenti.
Tags: , , , , , ,

0 Commenti

Lascia un commento

Leggi Metropolis

Febbraio 2020

Seguici: