mercoledì, Maggio 18, 2022
Sul Piano Scuola recentemente approvato dalla Giunta Brugherese, riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa della Lista Brugherio Popolare Europea: “Piano Scuola: disservizi, ritardi e costi eccessivi. Troppe cose non tornano: vediamole una per una.
La partecipazione – L’autoreferenzialità e l’arroganza della giunta Troiano hanno raggiunto livelli ormai preoccupanti in ogni settore dell’amministrazione della Città. Non poteva certo essere escluso il piano scuola. Le parole introduttive dell’assessore Borsotti sono state eloquenti: più volte stigmatizzate durante il Consiglio, hanno lasciato trasparire un sibillino “se vi va è così, se non vi va è così lo stesso”. Non una riga è stata spesa per relazionare sugli incontri con i Consigli d’Istituto e con i Dirigenti scolastici. Non una parola è stata scritta riguardo all’opinione delle scuole con riferimento al documento dell’anno precedente e alla proposta per l’anno in corso. Assolutamente inesistente il ruolo delle famiglie, che nelle proposta della giunta assumono una posizione sostanzialmente passiva. La giunta continua a parlare solo a se stessa e reagisce con stizza di fronte a ogni domanda.                                                                                                         Manutenzioni ed edilizia scolastica – Cosa ne è della scuola Manzoni? Nel DUP (documento unico di programmazione) allegato al bilancio si prevedeva la realizzazione dell’ampliamento entro la fine del 2017; nell’aggiornamento di DUP approvato dalla giunta a luglio questa previsione è scomparsa. Ci sono stati cambiamenti di programma? Motivati da cosa? Alla scuola Manzoni si fanno ancora i turni per mangiare e gli spazi sono ormai fuori da ogni livello di accettabilità. Per quanto tempo ancora dovremo sopperire alla mancanza di spazi con le procedure d’emergenza che stiamo ponendo in essere da alcuni anni a questa parte? Leonardo da Vinci: anche alla Leonardo da Vinci erano stati annunciati lavori di manutenzione straordinaria, peccato che nel DUP aggiornato questi lavori siano spariti e nel piano scuola, ovviamente, non se ne fa menzione.                                                                                                                                                        Sicurezza nelle scuole –  Non si è fatto nulla e d’altra parte nulla si dice nel piano circa la sicurezza. Sappiamo tutti dei furti e delle incursioni che si sono verificate negli scorsi mesi: le nostre scuole devono essere protette sia dai furti, sia dalle schifezze e dalle sozzure che vengono puntualmente lasciate dagli ospiti indesiderati. Se permettiamo che questi ambienti siano violati, a niente vale il lavoro che stiamo facendo da tanti anni insieme per il bene delle scuole della nostra Città. Se è il caso, si tagli altrove (abbiamo dimostrato che si possono trovare fino a 300mila Euro nelle pieghe del nostro bilancio comunale) e si stanzino fondi per l’istallazione di impianti di allarme nelle scuole. Abbiamo proposto un emendamento al riguardo, bocciato dalla maggioranza che sostiene Troiano, e chiederemo un incontro in Commissione con i dirigenti e i presidenti dei Consigli di Istituto, per ascoltare da loro quali priorità ritengano di dover rilevare e siamo convinto che emergeranno linee molto diverse da quelle di questo piano scuola. Siamo convinti che la sicurezza sia una priorità per le scuole, anche se la giunta si gira dall’altra parte e propone palliativi decisamente inadeguati.                                                                                                                                                               Trasporto e pre / post scuola – La giunta Troiano ha deciso di ridimensionare un servizio – il trasporto scolastico – senza pensare alle alternative. L’erogazione del cosiddetto post scuola non supplisce adeguatamente alla mancanza del trasporto scolastico, anzi merita un serio approfondimento, soprattutto circa i nuovi orari di uscita, estremamente disagevoli per le famiglie. Abbiamo proposto un emendamento al Piano scuola, suggerendo di stanziare un fondo per alleggerire le tariffe del trasporto scolastico e prorogare la facoltà delle iscrizioni. Anche in questo caso, la maggioranza ha bocciato la nostra proposta.
Altre questioni – La giunta Troiano e la maggioranza hanno fatto orecchie da mercante su tutto. La nostra lista ha proposto ben sei emendamenti: dal trasporto scolastico, alla sicurezza negli Istituti, dal sostegno economico per le associazioni che si occupano del doposcuola, a una politica seria in materie di utenze e risparmio. Abbiamo domandato perché siano stati eliminati dai programmi comunali i lavori straordinari alla scuola Leonardo da Vinci e l’ampliamento della scuola Manzoni. Abbiamo chiesto lumi sul servizio dei CRES: vorremmo poter istituire un confronto fra il bilancio dell’anno scorso e quello di quest’anno, posto che la giunta ha cambiato gestore; vorremmo conoscere l’opinione degli utenti sul servizio in generale, sul tipo di intrattenimento riservato ai bambini, sulle gite, sulla chiusura dei lavori. Ebbene dalla giunta non è arrivata nessuna risposta. Il giudizio generale sul piano scuola non può dunque che essere negativo, come negativa rimane l’opinione su tutto l’operato di questa Amministrazione, sempre più autoreferenziale e ritorta su se stessa”.
Tags: , ,

0 Commenti

Lascia un commento

Leggi Metropolis

Maggio 2022

Seguici:

INSTAGRAM