domenica, Luglio 3, 2022

Amministrazione Comunale, soddisfatta, annuncia la chiusura dei lavori di adeguamento dei parchi Milite Ignoto e Cristina di Belgioioso con l’introduzione di giochi adatti a bimbi con disabilità. “In Italia solo da qualche anno i parchi gioco cominciano a essere pensati per essere adatti a tutti, bambini con disabilità e non, per consolidare un processo di integrazione – commenta il Sindaco Antonio Bruschi, primo sostenitore dell’iniziativa -. In entrambi i parchi  è stata posata un’altalena predisposta per bambini con disabilità. Nel parco Milite Ignoto l’attività ha comportato un intervento sulla pavimentazione anti trauma; la sostituzione di tre giochi a molla e la posa di un’altalena con seggiolini a gabbietta per i più piccoli”.
Ma da dove nasce quest’iniziativa che vede Melzo all’avanguardia? “L’idea di posare delle altalene per la disabilità nasce dalla volontà di rendere inclusivi i due parchi gioco più grandi e frequentati della città. E’ un segnale per ripensare i luoghi pubblici, fruibili da chiunque abbia voglia di frequentarli”. Un’idea pioniera questa, che fa già notizia e che suscita l’interesse dei comuni limitrofi. Infatti, poco dopo l’annuncio, il Segretario segratese di Sel, Gregorio Procopio,  ha  manifestato tutto l’interesse per applicare anche a Segrate la scelta melzese: “Un segnale concreto e un’attenzione che Segrate deve prendere ad esempio. Invitiamo l’Amministrazione e gli Assessori competenti a predisporre l’installazione in almeno un parco per ogni quartiere cittadino”. Un’altra delle iniziative portate a termine, sempre per i più piccoli, è l’intervento sul giardino esterno dell’asilo nido con la formazione di una collinetta e la posa di uno scivolo. L’adeguamento dei parchi ha comportato un investimento comples- sivo di circa 40mila € “somma certamente ben spesa a favore delle famiglie melzesi e per i cittadini più giovani”,  conclude Bruschi.

Tags: , ,

0 Commenti

Lascia un commento

Leggi Metropolis

Giugno 2022

Seguici:

INSTAGRAM