domenica, Dicembre 5, 2021

Ballottaggio thriller, con continui colpi di scena. Se consideriamo i comuni seguiti dal nostro giornale, solo Melzo non ha riservato sorprese: la sfida tra il civico Antonio Fusè e il candidato del Centrodestra, Antonio Camerlengo, non vedrà nè apparentamenti nè accordi. Niente apparentamenti anche a Vimodrone, dove però il candidato di centrosinistra, Dario Veneroni, ha trovato un accordo con la candidata civica Paola Gallarotti. Partita tutta in salita, a questo punto, per la candidata di centrodestra, Ilaria Chiaranda.

Spumeggiante, invece, la situazione a Cernusco e a Sesto San Giovanni. A Cernusco, il candidato del Centrosinistra, Ermanno Zacchetti – che già parte con un grande vantaggio – godrà dell’appoggio del candidato civico Gianluigi Frigerio (che al primo turno ha superato il 10%) e molto probabilmente anche di parte dell’ala sinistra di Rita Zecchini che difficilmente voterà per una candidata come Paola Malcangio che ha in coalizione Lega Nord e Fratelli d’Italia. Per la Malcangio, probabilmente i voti grillini, quelli di Forza Italia (ma c’è chi scommette che siano solo di facciata) e quelli di parte di Cernusco Civica (4%) che, pur spaccata, si è apparentata con la candidata della Destra.

Anche a Sesto, continui botti e colpi di scena. Innanzitutto, doppio apparentamento: Caponi-Di Stefano e Piano-Chittò. M5S e Sinistra Alternativa alla finestra. La Chittò, almeno sulla carta, è chiamata ad inseguire. L’apparentamento con Di Stefano ha fatto sfilare dalla coalizione civica Moro che è addirittura stato reclutato – in caso di vittoria – dalla prossima Giunta Chittò come assessore alla sicurezza. Proprio per la sindaca uscente, la doppia grana De Noia – Catania, rispettivamente Capogruppo e Segretario della Lista Popolare x Sesto, che hanno mal digerito l’apparentamento con il Centrosinistra.

Tags: , , , , , , , , , , ,

0 Commenti

Lascia un commento

Leggi Metropolis

Novembre 2021

Seguici:

INSTAGRAM