Deciwatt, dalla Città Metropolitana un nuovo servizio a misura di Comune

Fabbisogno e risparmio energetico sotto i riflettori con la Città metropolitana di Milano, che potenzia il servizio Deciwatt per i 133 Comuni del territorio. Nei giorni scorsi, in un webinar dedicato ai referenti e alle referenti degli enti locali di riferimento, l’ente di area vasta ha voluto illustrare alcune importanti novità.

DeciWatt, le prospettive di uno one-stop-shop metropolitano – A disposizione nuove potenzialità dell’one-stop-shop metropolitano per l’efficienza energetica (Deciwatt), disponibile in una versione “personalizzata”, con evidenza degli edifici pubblici e delle loro caratteristiche, in modo che la Pubblica Amministrazione possa avere informazioni e simulare scenari per l’efficientamento energetico degli edifici. Tra le nuove opportunità, anche una lettura territoriale delle informazioni (diagnosi energetiche, attestati di prestazione energetica, ecc.), a supporto della pianificazione dei Comuni, fornendo elementi analitici e conoscitivi per i PAESC (Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile e il Clima). L’one-stop-shop è un importante strumento realizzato con risorse strutturali della Città metropolitana, in collaborazione con ENEA (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile), per promuovere interventi di riqualificazione energetica profonda degli edifici; si tratta di uno one-stop-shop, così come definito dalle norme europee, ossia uno strumento per dare impulso al processo di rinnovamento ed efficientamento. La prima sperimentazione ha riguardato 4 Comuni (Rozzano, Gorgonzola, Melzo, Vignate) per un totale di circa 100.000 abitanti; per essere esteso anche agli altri enti locali è necessario che gli uffici di riferimento trasmettano alla Città metropolitana di Milano i dati catastali affinché siano inseriti nel sistema. Una volta attivato lo strumento, tutti i cittadini e le cittadine del Comune potranno utilizzare Deciwatt per avere le stesse informazioni sui propri edifici; l’azione del singolo Comune moltiplica, quindi, la possibilità di utilizzare lo strumento a 360°.

Impianti termici, una nuova finestra su InLinea – L’altra grande novità illustrata dall’ente di area vasta ai Comuni è la nuova finestra sulla piattaforma InLinea (https://inlinea.cittametropolitana.mi.it/), già in uso agli enti locali, per la gestione di un procedimento di competenza comunale, che riguarda i controlli sull’efficienza energetica degli impianti termici. Nel caso in cui i tecnici e le tecniche della Città metropolitana di Milano riscontrino situazioni a rischio, effettuano una segnalazione ai Comuni che hanno la competenza sulla sicurezza degli impianti stessi. E’ l’ente locale, quindi, che interviene poi con apposite ordinanze/diffide, imponendo anche lo stop all’uso degli impianti. Da oggi, su InLinea, i Comuni possono usufruire di un vero e proprio strumento gestionale di questi procedimenti. Si tratta di un’opportunità in più a tutela della sicurezza degli impianti e, quindi, di cittadine e cittadini ed è un’occasione importante per una gestione omogenea dei controlli a livello metropolitano.

Azioni per l’efficientamento energetico delle piccole e medie imprese – La terza tematica è rivolta alle piccole e medie imprese che tramite gli sportelli SUAP (Sportello Unico per le Attività Produttive) chiedono alla Città metropolitana di Milano autorizzazioni agli scarichi e alle emissioni. Ad oggi, la diagnosi energetica non è ancora obbligatoria per le PMI, ma lo diventerà; l’obiettivo è quindi incentivarne l’efficientamento, fornendo riferimenti normativi e link a strumenti già sviluppati da ENEA per realizzare diagnosi energetiche rapide, individuando scenari di risparmio ed efficientamento. Si tratta, in pratica, di un servizio Deciwatt per le piccole e medie imprese del territorio.

Tags: , , , , ,

0 Commenti

Lascia un commento

Leggi Metropolis

Maggio 2024

Seguici:

INSTAGRAM

gruppo cap
elezioni 2024