mercoledì, Maggio 18, 2022

In merito al recente dibattito sul DDL Cirinnà e quanto avvenuto in Consiglio Comunale a Brugherio, ospitiamo una lettera della lista civica Brugherio Popolare Europea.

“La discussione sul DDL Cirinnà non può lasciare indifferente un Comune, sia per le questioni di carattere culturale e morale che interrogano tutti i Cittadini e dunque tutti i livelli della Pubblica Amministrazione, sia per le implicazioni applicative – dal regime fiscale, all’assegnazione di alloggi in edilizia convenzionata o pubblica – che vedranno gli Enti locali impegnati in prima linea.  Ebbene anche a Brugherio abbiamo deciso di aprire la discussione sull’argomento. Chiara la nostra posizione, espressa in un Ordine del Giorno: nessuna possibilità di adottare figli a coppie dello stesso sesso e nessuna equiparazione fra matrimonio naturale e tradizionale da una parte e unioni civili alternative dall’altra. Questo Ordine del Giorno da noi formulato va inserito in un più ampio contesto di nostre proposte a sostegno della famiglia: dall’introduzione del fattore famiglia, alla modifica di alcune norme del regolamento mensa per le scuole, dal sostegno economico alle famiglie meno abbienti, all’acquisto di libri e materiale scolastico, fino al controllo rigoroso sull’applicazione delle politiche della casa. Ci saremmo aspettati altrettanta chiarezza da parte dell’Amministrazione guidata da Marco Troiano, invece ci siamo dovuti ricredere. In realtà chiarissima è stata parte della maggioranza: SEL e molti esponenti del PD si sono schierati apertamente sia per le unioni civili, sia – pensate un po’ – per le adozioni di figli a coppie omosessuali. Troiano cos’ha fatto? È rimasto muto, salvo adeguarsi, nel voto, ai suoi compagni di SEL e della sinistra PD. Quello che puntualmente si verifica – e inizia a diventare un tantino stucchevole – è che, ogni volta che Troiano e i suoi si trovano in difficoltà, per evitare di mettere a nudo tutte le contraddizioni delle loro posizioni, gridano alla strumentalizzazione, oppure contestano “l’inadeguatezza dei tempi e degli strumenti di discussione”, dimenticandosi che sono gli stessi tempi e metodi adottati da sempre in Consiglio comunale. La realtà è che a Brugherio il sindaco e i suoi più stretti sostenitori politici hanno fatto svendita dei valori non negoziabili, di quei princìpi irrinunciabili all’ombra dei quali si sono presentati al popolo per essere eletti nel 2013. Certo, loro negheranno fino all’inverosimile questa circostanza; eppure a quanti brugheresi Troiano è stato presentato come il “bravo ragazzo d’oratorio”? Vogliamo nasconderci dietro a un dito e far finta che tutto questo non sia mai successo? Noi non intendiamo recriminare ora quanto accaduto in campagna elettorale, ma certamente non mancheremo di informare i brugheresi circa la posizione tenuta da Troiano e tanti sodali su tematiche che coinvolgono direttamente la coscienza del “cristiano impegnato in politica”. Sì, perché è in questo modo che molti eletti si sono presentati alle elezioni, anche se ora lo negano. È in questo modo che Troiano e compagni hanno parlato e tuttora parlano alla loro comunità, anche in convegni appositamente studiati e indirizzati proprio ai cristiani laici di Brugherio. Allora se l’identità cristiana giova da un punto di vista elettorale, tanto da ricevere consensi e trovare eloquenti sostenitori persino in certi ritiri spirituali (altro che gridare alla “strumentalizzazione”), non ci si può vergognare di essere cristiani impegnati in politica una volta eletti e posti di fronte alle scelte concrete. Non ci si può scandalizzare o rispondere con stizza ogni volta che si viene chiamati in causa proprio in quanto cristiani. Dunque chiediamo ancora al sindaco Troiano, che ha votato in sostegno al DDL Cirinnà, che fine hanno fatto i valori non negoziabili? Che fine ha fatto la coscienza del cristiano impegnato in politica? Ci si può davvero far eleggere in un certo modo e poi estromettere dalla propria attività ogni riferimento ai valori che si è sempre preteso di incarnare, almeno al momento delle elezioni?

BRUGHERIO POPOLARE EUROPEA

Tags: , , ,

0 Commenti

Lascia un commento

Leggi Metropolis

Maggio 2022

Seguici:

INSTAGRAM