martedì, Agosto 20, 2019
Con deliberazione del Commissario Straordinario, n. 17 del 22/2/2016, è stata approvata la novazione della convenzione stipulata con ALER per l’attuazione del Contratto di Quartiere II “Pioltello da quartiere dormitorio a città laboratorio” che prevedeva, tra le altre cose, la realizzazione di opere che poi, nel tempo, sono solo state avviate, ovvero:

  • 32 nuovi alloggi in edilizia residenziale;
  • 1 una pista ciclopedonale;
  • 1 parcheggio su via Roma;
  • la piazza antistante le costruzioni;
  • spazi destinati ai Servizi Sociali in uso al Comune.

    Il Comitato Paritetico nel 2015 ha preso atto della situazione di criticità che si è creata e della volontà, da parte dei soggetti attuatori, di proseguire l’intervento attraverso la proposta di una rimodulazione dei finanziamenti e degli interventi, al fine di garantire la funzionalità complessiva del contesto e portare a compimento il Contratto di Quartiere. Con il supporto di Regione Lombardia, che attraverso il PRERP – Programma Regionale di Edilizia Residenziale Pubblica 2014-2016, ha deliberato il sostegno al completamento degli interventi previsti in strumenti di programmazione negoziata, come il Contratto di Quartiere, sono state ridefinite con ALER le seguenti azioni:

    – la diminuzione delle superfici destinate ai servizi e assegnate in uso al Comune, in favore di un cambio di destinazione da “servizi” a “residenza in affitto”, per un numero aggiuntivo di 7 unità immobiliari, arrivando così ad un totale di 39 nuovi alloggi da destinare a locazione a canone sociale;
    – la diminuzione di superfici da destinare a servizi in “uso” al Comune viene compensata mediante l’aumento degli anni (da 20 a 37) del diritto di usufrutto per la restante parte di superficie, che viene confermata con destinazione a servizi;

    Tali azioni garantiranno un apporto economico aggiuntivo di circa 2.000.000,00 di euro per incrementare l’esigenza abitativa a canone sociale sempre più richiesta a Pioltello. Nella sostanza il Comune di Pioltello è riuscito a garantire il compimento, entro la fine del 2018, di un’opera che è rimasta ferma per anni, dando una migliore destinazione agli immobili che saranno realizzati, con la disponibilità di ulteriori 7 alloggi che saranno locati a canone sociale, spendendo esattamente gli stessi soldi che erano previsti inizialmente nella convenzione. “La revisione della convenzione stipulata a suo tempo con ALER è un risultato importante necessario a sbloccare la situazione di stallo che si è creata, con il conseguente stato di abbandono delle opere lasciate incompiute, che, oltre a costituire uno spreco di denaro pubblico, dà un aspetto indecoroso alla zona -dichiara il Commissario Straordinario Alessandra Tripodi -. I nuovi accordi con ALER permetteranno così di completare un intervento che ha una rilevanza sociale importante, senza nessun ulteriore aggravio economico da parte del Comune di Pioltello, permettendo così di dare una risposta concreta alle sempre maggiori richieste di unità abitative a canone sociale”.

Tags: , , , ,

0 Commenti

Lascia un commento

Leggi Metropolis

Luglio 2019

Seguici: