martedì, 25 Febbraio, 2020


La Giunta Comunale di Cologno Monzese ha approvato, nella seduta di mercoledì 25 ottobre, il progetto abitativo per disabili “Dire, fare, abitare”. Il progetto, innovativo ed unico nel suo genere almeno nell’ambito di Sesto San Giovanni e Cologno Monzese, è basato su una proposta della Associazione Temporanea di Scopo che un raggruppamento di organismi sociali del terzo e quarto settore della rete locale dedita alle crititicità della disabilità sta costituendo. In pratica la costituenda ATS assumerà la conduzione di un appartamento di proprietà pubblica, ubicato in via Carducci 25 in una zona ben servita e semi-centrale della città), che il Comune di Cologno Monzese ha stabilito di destinare temporaneamente alla sperimentazione di progetti di autonomia abitativa “di persone con disabilità e per il Dopo di Noi”.

L’iniziativa consentirà di assegnare una dimora stabile a quattro o cinque disabili già residenti sul territorio. La Giunta Comunale ha inoltre approvato la richiesta di finanziamento per la ristrutturazione dell’appartamento di via Carducci, tramite la partecipazione all’avviso pubblico per interventi a favore di persone disabili gravi e Dopo di Noi, previsto dalla L.R. 112/2016”. Il Sindaco Angelo Rocchi commenta: “Un progetto senza precedenti e importantissimo, che aiuterà concretamente una categoria di persone fra le più fragili, e le loro famiglie, consentendo loro condizioni di vita un po’ più agevoli. Un passo avanti verso la normalità per i disabili, e la possibilità per la famiglie di gestire meglio il proprio tempo ed i propri impegni”.

Tags: ,

0 Commenti

Lascia un commento

Leggi Metropolis

Febbraio 2020

Seguici: