Il battesimo di Zacchetti nella nuova sede dell’AVIS

Il battesimo di Zacchetti nella nuova sede dell’AVIS

29 giugno 2017: In una serata Avis Cernusco rinnova l’intitolazione della Sala Consiglio a Flavio Sirtori, manifesta una rinnovata condivisione del Protocollo tra le associazioni del 9 maggio 2006 e procede all’esposizione del Premio Gelso d’Oro 2017, alla presenza del Sindaco Ermanno Zacchetti. al suo battesimo ufficiale come “primo cittadino”. La dedicazione della nuova Sala consiglio a Flavio Sirtori è stata valorizzata dalla presenza di Carla Osnaghi e Luca Sirtori, coniuge e figlio del fu Presidente di AVIS Cernusco negli anni Settanta. Luca Sirtori ha affermato: “Per noi AVIS è sempre stata di famiglia. Per questo è una gioia potersi ritrovare qui con voi una volta ancora nel ricordo di mio padre”.

C’è stata poi la nuova condivisione del Protocollo del 9 maggio alla presenza delle associazioni che lo sottoscrissero nel 2006: AVIS, AIDO, Croce Bianca, AVO. Presenti: Carlo Assi (Presidente AVIS), Luciano Sangalli (Vice Segretario AIDO), Angelo Scirea (Segretario AVO), Massimo Finazzi (Presidente Croce Bianca). Carlo Assi, presidente Avis, ha affermato: “Questa è l’occasione per rinnovare gli impegni di collaborazione presi nel 2006, facendo in modo che questa pergamena appesa alla nostra parete non sia solo un pezzo di carta, ma un impegno concreto”

Ermanno Zacchetti, dopo aver scoperto con il Presidente Assi il quadro raffigurante il Gelso d=ro, premio cittadino di recente conferito ad Avis, ha rivolto una riflessione ai presenti: “Ho avuto modo di riguardare il Protocollo prima di partecipare alla serata e l’ho trovato straordinariamente attuale, quasi profetico se visto alla luce dell’Italia odierna, poiché contiene l’impegno ad essere ‘operatori di pace’. Mi aspettavo di leggere un documento di intesa tecnico e operativo e invece vi ho ritrovato un impegno di collaborazione molto concreta tra importanti realtà associative. Tra l’altro ritengo significativo che questo documento sia stato redatto e sottoscritto nel corso di un evento culturale, politico e civile intitolato Orizzonti di Democrazia inserito nel Meeting della Cultura 2006”.

Carlo Assi ha concluso rivolgendosi a tutti: “Ringrazio il sindaco Zacchetti, oggi alla sua prima uscita ufficiale, che con la sua presenza ci consente di ribadire il nostro rapporto di collaborazione con le istituzioni locali, sempre garantito negli anni indipendentemente dal colore politico delle amministrazioni che si sono succedute. Tutti noi abbiamo sempre svolto l’attività di volontariato imparandola in famiglia, collaborando con le altre realtà locali e dialogando con le istituzioni. Possiamo avere a volte la percezione che figure come Flavio Sirtori o Pio Mariani siano un esempio inarrivabile per la loro dedizione e la loro abnegazione. Possiamo sentirci come dei nani di fronte a questi giganti dell’associazionismo, ma figurativamente ci poniamo sulle loro spalle per vedere ancora più lontano. Il passato, più o meno vicino ci ispira, ma è il presente che ci chiama al nostro impegno perché ‘il meglio deve ancora arrivare’ Non dobbiamo aspettare che arrivi qualcun altro poiché quelli che dovevano arrivare siamo noi: dobbiamo prenderci le nostre responsabilità. Ciascuno col suo ruolo, con i suoi limiti da superare e con le sue capacità da valorizzare. Grazie a tutti e a ciascuno per essere stati con noi e per aver rinnovato questi legami. Adesso più forti e più coesi, continuiamo a lavorare”.

 

Autore:: adminweb

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *