martedì, settembre 25, 2018
Il 20 aprile al satellite aprono tre negozi sociali

Ci saranno i 100 bambini del Coro e dell’Orchestra Multietnica che si esibirà per la prima volta, dopo poco meno di tre mesi di studio, e i laboratori creativi per adulti e bambini, anteprima di ciò che accadrà nei prossimi mesi, la visita dei locali e il classico taglio del nastro, con il discorso della sindaca Ivonne Cosciotti. Sono queste le coordinate dell’inaugurazione dei negozi sociali al Satellite, in agenda per il 20 aprile, alle ore 17.30, in via Wagner 15 e 21. L’appuntamento rappresenta la terza tessera del puzzle del “Progetto di riqualificazione del quartiere Satellite” avviato con la vincita del Bando Periferie avvenuto alla fine del 2016, che ha visto compiersi i primi due passi nei mesi scorsi, con la nascita del Coro e dell’Orchestra Multietnica e del Family Workhub, che accoglie le neo mamme, aiutandole e reinserirsi nel mondo del lavoro.

«Dopo oltre un anno di lavoro con Città metropolitana e tutti i soggetti che hanno partecipato al bando cominciamo a vederne i frutti – ha affermato la sindaca Ivonne Cosciotti -. Con gli oltre 1 milione e 250mila euro erogati dallo Stato interveniamo sugli aspetti sociali con un percorso che ha l’obiettivo di aiutare gli abitanti del Satellite, suscitando idee, liberando energie e amore per intervenire direttamente sul loro quartiere. Il fatto che gli immobili la maggior parte dei quali fatiscenti, siano privati – ha continuato la sindaca – ci impedisce per legge di usare soldi pubblici per sistemare parti comuni, facciate o appartamenti. Ma non ci arrendiamo: la sfida dell’Amministrazione è combattere questa situazione di stallo, per aiutare coloro che vi abitano a uscire dal degrado e Pioltello, nella sua interezza, a migliorare. È una sfida enorme sulla quale stiamo lavorando con Prefettura e Tribunale di Milano per trovare una soluzione»

I negozi sociali di via Wagner saranno gestiti dalle cooperative sociali Arti&mestieri, CS&L, Fuori Luoghi e La Cordata. Si chiameranno con i concetti che esprimono gli obiettivi e le esigenze del quartiere, quindi: “Lavorare”, per fornire assistenza nella ricerca di occupazione, sostenendo l’autoimprenditorialità dei cittadini e la ricerca attiva del lavoro; “Fare e Desiderare”, per dare spazio e strumenti alla creatività dei cittadini nell’azione sul territorio, per eventi e iniziative sociali, in particolare rivolgendosi ai giovani; e “Abitare”, per offrire consulenza e orientare sulle diverse e complesse tematiche dell’abitare, come per esempio consulenze individuali e laboratori di quartiere, per programmare, anche in questo caso, interventi concreti sul quartiere. Nei prossimi mesi il complesso puzzle del “Progetto di riqualificazione del quartiere Satellite” si arrichirà di nuove tessere. Sono previsti altri interventi sui temi pricipali dell’abitare, della coesione e del lavoro, come servizi di formazione, tirocini, borse lavoro e interventi dei cittadini su aree degradate del quartiere, scelte da loro stessi.

Dove e quando

Il negozio sociale “Abitare” si trova in via Wagner 21 ed è aperto il lunedì dalle 9,30 alle 13,30 e il mercoledì dalle 14.00 alle 18.00. Sempre al civico 21 di via Wagner si trova il negozio “Lavorare”, aperto il giovedì dalle ore 14.00 alle 18.00 E su appuntamento telefonando al 3341124724 o scrivendo all’indirizzo lavorint@cris.it. Infine il negozio “Fare e desiderare” si trova in via Wagner 15 ed è aperto il martedì e il giovedì, dalle ore 15.00 alle 19.00.

 

 

 

 

 

 

Tags: , , , , , , , ,

0 Commenti

Lascia un commento

Leggi Metropolis

Luglio 2018

Seguici:

Centro Ortopedico Rinascita