Cinisello Balsamo capofila di un progetto contro il gioco d’azzardo

Cinisello Balsamo capofila di un progetto contro il gioco d’azzardo

Prosegue l’impegno dell”Amministrazione comunale nel contrasto al gioco d’azzardo patologico con una serie di azioni che nei prossimi mesi verranno messe in campo grazie al contributo della Regione Lombardia a seguito della partecipazione ad un bando. Cinisello Balsamo, infatti, è capofila di un ambizioso progetto che coinvolgerà anche gli altri comuni dell’ambito Bresso, Cormano, Cusano per un valore di circa 40mila euro di
cui 30 mila coperti dal finanziamento regionale. La prima azione è stata avviata in questi giorni e consiste in una campagna di sensibilizzazione intitolata “No Slot. Vinci solo quando smetti”, che coinvolgerà i titolari di bar. L’obiettivo è quello di valorizzare e riconoscere e promuovere gli esercizi del territorio che non accolgono Slot machine. L’idea è quella di introdurre il titolo di “esercizio No slot”, un nuovo riconoscimento ufficiale e simbolico che valorizza le attività che hanno fatto una scelta etica importante e dimostrato un impegno concreto sul tema della lotta al gioco d’azzardo patologico.

A questi locali verrà consegnata una vetrofania così da caratterizzarli anche visivamente. In questi giorni è stato pubblicato il bando per le candidature, i cittadini e gli stessi commercianti potranno fare la segnalazione. Le candidature dovranno pervenire entro il 15 gennaio 2018 all’indirizzo mail: noslot@comune.cinisello-balsamo.mi.it Mentre la Polizia Locale, a cui spetta il compito di controllo, si impegnerà a realizzare una mappatura di tutti i locali in cui sono presenti i prodotti d’azzardo (Slot, Vlt, Gratta e vinci, lotterie istantanee, etc.) così da implementare il portale regionale. Altra importante azione sarà l’apertura di un secondo Sportello d’ascolto, dopo quello presente in piazza Costa a Cinisello Balsamo, dedicato a chi soffre di dipendenza dal gioco d’azzardo, anche a supporto dei familiari. Lo sportello verrà aperto nel comune di Cormano entro giugno 2018 dopo momenti di formazione del personale. Sarà inoltre condotta una ricerca a cura dell’Università degli Studi Milano Bicocca su due classi delle superiori presso l’istituto scolastico Parco Nord sulla percezione del fenomeno del gioco d’azzardo patologico e del gioco on line. La ricerca coinvolgerà oltre che gli studenti anche insegnanti e genitori. Infine sono previste diverse iniziative culturali principalmente rivolte alle categorie più sensibili quali giovani e persone anziane con attività di drammatizzazione e teatro di strada.

Autore:: adminweb

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *