Al via la videosorveglianza per il controllo del territorio

Al via la videosorveglianza per il controllo del territorio

Grazie al completamento dell’anello cittadino in fibra ottica che collega tra loro 42 edifici dislocati su tutto il territorio, sarà finalmente possibile attivare i nuovi impianti di videosorveglianza cittadina. In questi giorni è stata espletata la gara e i lavori sono stati aggiudicati alla Athanor Consorzio Stabile per un importo complessivo di 500mila euro. L’installazione verrà avviata nei mesi estivi. Oltre a garantire una maggiore tutela del bene pubblico e a migliorare il controllo del territorio, l’impianto di videosorveglianza consentirà anche il monitoraggio degli accessi veicolari. I luoghi di ripresa sono stati individuati attraverso il lavoro di confronto tra l’Amministrazione Comunale di Cinisello Balsamo e le Forze dell’Ordine e integrati con quelli già esistenti.

Nello specifico sono stati individuati complessivamente 7 “varchi”, corrispondenti ad altrettanti assi viari, che saranno dotati di apparati di ripresa per la lettura automatica delle targhe degli autoveicoli in transito, abbinati ad una telecamera ad alta definizione. Tre saranno posizionate nei pressi del viale Fulvio Testi, due a nord nelle principali vie di accesso, una in via Pellizza da Volpedo e una in via Modigliani. Questo sistema permetterà l’introduzione di nuovi servizi come il controllo delle assicurazioni e della regolarità delle revisioni, e l’individuazione dei veicoli che transiteranno nei varchi così da poterli prontamente rintracciare in caso di reato.

Ai varchi si aggiungono 6 luoghi videosorvegliati dotati di impianto con apparati di tipo fisso con telecamera autofocus e zoom motorizzato che garantiranno maggiore sicurezza in luoghi come i parcheggi di due cimiteri e dello Stadio Scirea, gli ingressi dei parchi Grugnotorto e Villa Ghirlanda Silva e in viale Romagna. La proposta tecnica prevede la realizzazione di una infrastruttura dedicata alla videosorveglianza per la trasmissione dei dati di proprietà Comunale, indipendente da terzi, stabile e che sfrutta e amplia la già presente rete in fibra ottica che connette le varie sedi.

Le caratteristiche del sistema permetteranno la connessione di molteplici apparati e la possibilità di eventuali successive espansioni del sistema stesso con inserimento di altri punti di ripresa. La Centrale Operativa sarà mantenuta presso il Comando della Polizia Locale, dove avverrà la visualizzazione delle immagini di tutte le telecamere, mentre nella sala server ubicata presso la Sede Comunale avverrà la registrazione continua delle immagini. Le sedi territoriali della Polizia di Stato e dei Carabinieri potranno essere connesse al sistema di videosorveglianza attraverso collegamenti in fibra ottica. Il tutto, nel pieno rispetto dei requisiti imposti dalla nuova normativa europea sulla privacy.